cerca

PRIMAVALLE

Aggredito e rapinato alla fermata del bus, rischia di restare paralizzato

Aggredito e rapinato alla fermata del bus, rischia di restare paralizzato

Non si sono accontentati di spaccargli una bottiglia in testa. Una volta in terra, hanno continuato a inveire contro di lui con calci e pugni. A rischiare adesso di restare paralizzato è un cittadino del Bangladesh che era in attesa dell'autobus a Primavalle. Dietro la violenta rapina, la volontà di due romeni, un uomo e una donna, di portare via al passeggero il telefono cellulare. La fuga della coppia è però durata poco. Entrambi infatti sono stati arrestati di notte dagli agenti della Squadra Mobile a Pineta Sacchetti. I due romeni sono senza fissa dimora e con problemi di alcolismo. I due aggressori, 40 anni l’uomo, 44 la donna, hanno alle spalle anche precedenti specifici. Ora sono accusati di rapina aggravata e lesioni gravissime. Il cittadino del bangladesh è stato subito trasportato al policlinico Gemelli, dove i sanitari hanno considerato la situazione clinica molto grave, tanto da ipotizzare la possibilità che lo straniero possa restare paralizzato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni