cerca

PAURA NELLA CAPITALE

Pullman di turisti s'incastra sotto il ponte in via di Malafede: 18 feriti, grave un bambino

Pullman di turisti s'incastra sotto il ponte in via di Malafede: 18 feriti, grave un bambino

Un grave errore di valutazione, o forse una dimenticanza e l'incidente è arrivato. A Roma un ponte su via di Malafede, all'altezza di via Ostiense, è stato infatti intorno all'ora di pranzo suo malgrado protagonista di un episodio piuttosto singolare e che poteva avere conseguenze anche peggiori.

Un pullman turistico, con a bordo cittadini inglesi e francesi provenienti dal vicino campeggio, si è schiantato sul cavalcavia, rimanendo letteralmente incastrato. Il bilancio? Diciotto feriti di cui ben 5 medicati sul luogo dell'incidente. Sono purtroppo tre i codici rossi trasportati in ospedale dopo il "botto": tra i più gravi figura anche un bambino di 10 anni, ricoverato per un trauma cranico al Sant'Eugenio. Il piccolo non sarebbe comunque in pericolo di vita.

Sul posto sono intervenuti vigili del Gruppo X Mare della polizia locale di Roma, vigili del fuoco e diverse ambulanze. Illeso il conducente, anche lui straniero, che fortunatamente viaggiava a velocità non particolarmente sostenuta. Dopo aver interrotto il traffico e aver svolto i rilievi del caso la strada è stata aperta, con lo stesso ponte dichiarato agibile dai vigili del fuoco. Il mezzo, schiacciatosi addirittura fino alla quarta fila di posti, superava di almeno 40 centimetri l'altezza del ponte, alto circa 2 metri e 40. Gli sfortunati turisti del pullman erano diretti alla stazione della metro per visitare la Capitale nella domenica pre-Ferragosto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Silvio

    Farinazzo

    04:04, 15 Agosto 2017

    Segnaletica imbecille

    Invito chi ha dato ordine di tracciare la striscia giallo nera e il diligente operaio che l'ha eseguita, a pensare se non era meglio che la stessa fosse nello spigolo pericoloso. Per assurdo, potevano farla un metro più su o anche non farla. Anche se non erano obbligati a fare la striscia, la stessa messa in quella posizione, inganna il povero autista distratto per un attimo.

    Rispondi

    Report

.tv

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista
Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Opinioni