cerca

MALORE IN ACQUA

Ragazzo di 17 anni annega nel Lago di Bracciano per recuperare un pallone

Ragazzo di 17 anni annega nel Lago di Bracciano per recuperare un pallone

Santo Celso, sul lago di Bracciano

Un giovane di 17 anni originario dello Sri Lanka è morto annegato nel lago di Bracciano. Il ragazzo si trovata con amici e familiari sulla spiaggia di Santo Celso, nel comune di Bracciano, per una giornata al lago. Il 17enne, intorno alle 5 del pomeriggio, si è allontanato dalla riva per recuperare un pallone trascinato via dalla corrente ma non è più tornato. Sul posto i carabinieri della stazione di Bracciano e il medico legale che ha certificato il decesso per annegamento. La salma è stata già riaffidata ai familiari.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il giovane cingalese potrebbe aver accusato un malore mentre stava rientrando a riva dopo aver recuperato il pallone, perdendo conoscenza e annegando. Sembra infatti che il ragazzo, residente a Roma, avesse da poco mangiato in spiaggia insieme ad amici e familiari. A recuperare il corpo il proprietario di un'abitazione prospiciente la spiaggia, che sentendo le urla degli amici del giovane è uscito di casa e si è tuffato in acqua.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni