cerca

MAXIPROCESSO

Mafia Capitale, sentenza fissata il 20 luglio

Mafia Capitale, Buzzi: Eravamo un sistema perfetto e davamo lavoro a 2.200 persone

Da sinistra Massimo Carminati e Salvatore Buzzi

Il prossimo 20 luglio sarà il giorno della sentenza del maxi-processo Mafia Capitale. La data, comunicata oggi alle parti dal presidente della decima sezione penale Rosanna Ianniello, è quella prevista per la camera di consiglio dei giudici. Dunque, a più di due anni dai primi arresti, dopo oltre 240 udienze, milioni di pagine di documenti prodotti e 80mila intercettazioni trascritte, Massimo Carminati, Salvatore Buzzi e gli altri 44 imputati coinvolti nell’inchiesta sulla presunta cupola romana conosceranno il verdetto del tribunale. Il processo, che fatta eccezione per la prima udienza si è svolto sempre nell’aula bunker di Rebibbia, è andato avanti con una media di 4 udienze a settimana.

Nell’udienza tenutasi questa mattina, per l’ultima volta prima della sentenza, hanno preso la parola Salvatore Buzzi e il commercialista Paolo Di Ninno, che hanno reso brevi dichiarazioni spontanee. Particolare attesa per la decisione che i magistrati, tra sette giorni, prenderanno riguardo alla sussistenza o meno dell’associazione mafiosa Mafia capitale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni