cerca

INFASTIDITO DAGLI SCHIAMAZZI

Via delle Case Rosse, prende il fucile e spara ai ragazzini che giocano per strada

Via delle Case Rosse, prende il fucile e spara ai ragazzini che giocano per strada

I carabinieri sul luogo della sparatoria a Settecamini

Troppo rumore in strada. Per questo ha imbracciato il fucile calibro 12 e ha sparato ad altezza uomo un colpo contro il gruppo di ragazzini che giocava in strada. È successo ieri sera, intorno alle 20, in via delle Case Rosse, a Settecamini. L’uomo, un ex impiegato Italgas di 67 anni, si è affacciato dal suo balcone al primo piano e ha premuto il grilletto puntando verso il basso, colpendo due cartelli stradali e mancando per miracolo i suoi "obiettivi", tutti tra i 12 e i 15 anni.

A scongiurare la strage l’intervento sul posto di una pattuglia dei carabinieri di Tivoli che, impegnata in un servizio di controllo, è corsa non appena sentito lo sparo. Un testimone, uscito da casa per primo, ha fatto sdraiare i ragazzini indicando ai militari la casa dell’uomo, sfuggito per poco al tentativo di linciaggio da parte dei genitori infuriati. Sentiti anche due bambini, scampati alla pioggia di pallini e ancora sotto choc. In casa dell’uomo un vero e proprio arsenale: sequestrati in tutto quattro fucili di diverso calibro, alcuni dei quali datati, e 41 cartucce. Sarebbero detenuti legalmente, ma le indagini sulle matricole continuano per averne assoluta certezza. Arrestato per tentato omicidio, il sessantasettenne incensurato potrà cercare il silenzio dietro alle sbarre di Rebibbia.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni