cerca

ALLARME TERRORISMO

Vietato controllare la moschea abusiva di Tor Pignattara

I bengalesi chiudono i cancelli: ispettori bloccati nel luogo dove è stata aggredita la nostra giornalista

Vietato controllare la moschea abusiva

La moschea abusiva allestita nei garage di Tor Pignattara a Roma (foto Pasquale Carbone)

Caos, degrado e abusi urbanistici. È ciò che ieri mattina la Commissione trasparenza del Comune di Roma ha trovato nel quartiere di Tor Pignattara, nell'area compresa tra via Alò Giovannoli, via della Maranella e via Lodovico Pavoni, dove sorge la moschea non autorizzata gestita da bengalesi, che Il Tempo ha visitato venerdì scorso. Il luogo di culto, ricavato abbattendo i tramezzi di sei garage, per l'occasione aveva tirato giù la serranda, non dando modo ai commissari di verificare i lavori eseguiti per la trasformazione in sala di preghiera.

Intorno alla moschea/garage, però, era possibile individuare una serie di elementi che ne indicavano la presenza. Come una spe- cie di scarpiera costruita con scaffali di allumimio e posizionata nell'area condominiale con attaccato un cartello, riferito ai fedeli, sul quale appariva la scritta in italiano e bengalese: "Per favore depositate le scarpe nella scarpiera". Presenti anche il responsabile e i frequentatori del luogo di culto. La saracinesca, però, non...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello