cerca

LA CAPITALE DELL'ISLAM

A Roma una nuova grande moschea

A Roma una nuova grande moschea

Moschee chiuse che riaprono i battenti e altre che potrebbero sorgere. La situazione dei luoghi di culto islamici a Roma è sempre più complicata. A garage e scantinati trasformati in centri di preghiera, da qualche tempo si è interessata la polizia municipale che, in alcuni casi, ha provveduto a mettere i sigilli a quei locali che avevano modificato la destinazione d'uso o per abusi edilizi.

Le associazioni culturali interessate, però, hanno fatto ricorso al Tar che, proprio in questi giorni, ha sospeso il provvedImento di chiusura di un'altra moschea, quella a di Ponte di Nona, in via Padre Elia Carosi, nel quadrante est della Capitale. Era agosto scorso quando i vigili bussarono alla porta del centro culturale islamico Masjid Al Rahman. Dai controlli emersero alcuni abusi edilizi, come lavori di ristrutturazione completati senza autorizzazioni, assenza di porte antipanico e nessun estintore. Adesso, a distanza di nove mesi, la moschea può riaprire le porte ai fedeli. A Centocelle, invece, il centro di preghiera Al Huda si è visto sospendere dal Tar il provvedimento amministrativo che avrebbe portato alla chiusura della moschea di via dei Frassini. Nei mesi scorsi, inoltre, è stato accolto anche il ricorso...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni