cerca

LA CAPITALE DELL'ISLAM

A Roma una nuova grande moschea

A Roma una nuova grande moschea

Moschee chiuse che riaprono i battenti e altre che potrebbero sorgere. La situazione dei luoghi di culto islamici a Roma è sempre più complicata. A garage e scantinati trasformati in centri di preghiera, da qualche tempo si è interessata la polizia municipale che, in alcuni casi, ha provveduto a mettere i sigilli a quei locali che avevano modificato la destinazione d'uso o per abusi edilizi.

Le associazioni culturali interessate, però, hanno fatto ricorso al Tar che, proprio in questi giorni, ha sospeso il provvedImento di chiusura di un'altra moschea, quella a di Ponte di Nona, in via Padre Elia Carosi, nel quadrante est della Capitale. Era agosto scorso quando i vigili bussarono alla porta del centro culturale islamico Masjid Al Rahman. Dai controlli emersero alcuni abusi edilizi, come lavori di ristrutturazione completati senza autorizzazioni, assenza di porte antipanico e nessun estintore. Adesso, a distanza di nove mesi, la moschea può riaprire le porte ai fedeli. A Centocelle, invece, il centro di preghiera Al Huda si è visto sospendere dal Tar il provvedimento amministrativo che avrebbe portato alla chiusura della moschea di via dei Frassini. Nei mesi scorsi, inoltre, è stato accolto anche il ricorso...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista
Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Opinioni