cerca

CAOS IN CAMPIDOGLIO

La Raggi indagata convoca la giunta

Dagli assessori nessuna dichiarazione a sostegno della sindaca

La Raggi indagata convoca la giunta

Il sindaco di Roma Virginia Raggi

Giornata ad alta tensione in Campidoglio, il giorno dopo l'annuncio, della sindaca stessa, di essere indagata per abuso d'ufficio e falso nell'inchiesta sulle nomine capitoline, in primis quella di Renato Marra, fratello di Raffaele, ex vice capo di gabinetto di Virginia Raggi ed ex capo del Personale di Roma Capitale. All'arrivo in Campidoglio la Raggi ha ribadito di essere "tranquilla" e ha rassicurato di voler "rispondere a tutte le domande". Convocata anche una pre-riunione di giunta, probabilmente per smorzare un clima a tratti teso. Nelle tante dichiarazioni della prima ora infatti quelle a sostegno della Raggi si sono limitate ad Alessandro Di Battista, al presidente dell’Assemblea capitolina, Marcello De Vito e del capogruppo Paolo Ferrara. Silenzio, assordante, da parte dei componenti della giunta, vicesindaco in primis.

Polemica anche in Consiglio comunale. La seduta d’Aula per la discussione e la votazione della manovra di Bilancio si è infatti aperta con la richiesta della capogruppo del Pd, Michela Di Biase di avere la sindaca Raggi in Aula. Ancora non c’è una richiesta formale di riferire sulle vicende giudiziarie che hanno coinvolto, e travolto, il Campidoglio a 5 Stelle ma non si esclude possa arrivare a breve.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Insulti e parolacce ai concorrenti, bufera su Flavio Insinna

Strage Manchester, il momento dell'esplosione. I video amatoriali
Manchester, strage al concerto di Ariana Grande
Bayern in festa, Ancelotti intona "I migliori anni della nostra vita"

Opinioni