cerca

TRACCE DI STORIA

Nevica e sul monte Giano ricompare la scritta Dux

Nevica e sul monte Giano ricompare la scritta Dux

Il Monte Giano fotografato il 4 gennaio (Foto Twitter)

Non è certo la prima volta che capita. Basta un po' di freddo, la prima neve, ed ecco comparire sul Monte Giano, il gruppo montuoso in provincia di Rieti che segna il confine tra Lazio e Abruzzo, la scritta Dux. È successo anche stavolta e ovviamente il "fenomeno" è stato subito notato e fotografato. La scritta, ben visibile anche da Roma (anche se la distanza tra la Capitale e il Monte Giano è di circa 90 chilometri in linea d'aria) fu realizzata con circa 20.000 pini nel 1939 dalla Scuola Allievi Guardie Forestali di Cittaducale che vollero così omaggiare Benito Mussolini.

Negli ultimi anni è stata al centro di una "polemica" quando, sulla scia della proposta del deputato Pd Emanuele Fiano che ha chiesto di vietare la vendita di gadget fascisti, qualcuno suggerì ironicamente di "abbattere la montagna".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Diletta Leotta come non l'avete mai vista 

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi
Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"