cerca

VERTICE NELLA CAPITALE DOPO LA STRAGE A BERLINO

Terrorismo, sicurezza rafforzata a Roma. Centri commerciali e mercatini osservati speciali

Terrorismo, sicurezza rafforzata a Roma. Centri commerciali e mercatini osservati speciali

Centri commerciali e mercatini osservati speciali. Più controlli sui Tir e camion in ingresso a Roma. E saranno rivisti gli orari di carico e scarico merci. Dopo la strage di Berlino anche Roma si attrezza per aumentare i controlli e garantire più sicurezza in vista del Natale. «Lo scopo della riunione» svoltasi a Palazzo Valentini con il ministro dell'Interno Marco Minniti, il sindaco di Roma Virginia Raggi e i vertici delle forze di sicurezza «è stato quello di concordare un'attenzione particolare che si vuole dare agli eventi natalizi a seguito dei fatti di Berlino. C'è stata una piena e totale condivisione a questo tavolo». Così il prefetto di Roma Paola Basilone a termine del vertice del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza dove si sono incontrati i massimi esponenti cittadini per discutere della sicurezza nella Capitale in occasione delle festività natalizie. «Il Giubileo straordinario è stato un test molto importante, che ha visto a Roma 30 milioni di pellegrini, con un risultato straordinario. Lo svolgimento dell'evento è avvenuto in piena sicurezza quindi i dispositivi in atto per il Giubileo vengono mantenuti, tranne piccole rivisitazioni, come la particolare attenzione ai mercatini e a tutte le zone e luoghi interessati da grande passaggio di gente. Vogliamo assicurare che gli eventi natalizi si svolgeranno con la stessa tranquillità di quelli giubilari - ha spiegato Basilone - C'è una grande attenzione da parte di tutte le forze polizia, gli eventi si svolgeranno in tranquillità e la stessa attenzione ci sarà anche sugli eventi del 31 dicembre e del 1 gennaio». 

L'intenzione è quella di garantire normalità, come spiegato anche dal sindaco Raggi. «Ci sarà il massimo delle presenze ottenibile sul territorio, il massimo sforzo da parte nostra per fare sì che la città sia tranquilla e le festività possano essere dei romani - ha sottolineato Antonio De Vita, Comandante provinciale dei Carabinieri di Roma - perché quello che i terroristi vogliono è rendere la nostra vita non libera». In pratica verranno confermati «i servizi dell'ordinanza giubilare in tutte le sue misure, ci sarà una semplice rimodulazione rinforzando gli obiettivi importanti, soprattutto i centri commerciali e i mercati dove ci sarà una maggiore presenza dei nostri cittadini - ha sottolineato il questore Nicolò D'Angelo - Bisogna garantire la sicurezza ma vivere la nostra vita senza particolari allarmismi».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta