cerca

CAOS A 5 STELLE

La rivincita di Ignazio Marino: "Virginia Raggi legata alla destra romana Io tolsi i poteri a Marra"

La rivincita di Ignazio Marino: Virginia Raggi legata alla destra romana Io tolsi i poteri a Marra

Guardi a Virginia Raggi, a ciò che sta accadendo in Campidoglio. Guardi alle faide interne al MoVimento 5 Stelle e non puoi non pensare a lui, a Ignazio Marino. Dopotutto la vicenda che vede coinvolta la sindaca ricorda molto quello che capitò all'ex primo cittadino. Ed è inevitabile che oggi, trascorsa la bufera, si goda la sua "rivincita".

Intervistato dal Fatto Quotidiano l'ex primo cittadino rilancia la tesi del complotto ai suoi danni: "Lo scopo principale era fermare un sindaco e una giunta intellettualmente indipendenti dal consociativismo dei partiti. Allora usai una metafora: se non fosse bastato il falso scandalo degli scontrini, dal quale sono stato assolto con formula piena, qualcuno sarebbe arrivato a mettermi la cocaina in tasca, pur di allontanarmi. E appena sono stato mandato via sono ricomparsi tanti personaggi opachi del passato".

Tra questi anche Raffaele Marra. "Fra Marra e la Raggi - prosegue Marino - c’è un rapporto di lunga durata. Io lo avevo relegato in un ufficio senza poteri esecutivi. Leggo che in quel periodo Marra entrò in contatto con i grillini. Immagino che, una volta eletta sindaca la Raggi, si sia sentito in diritto di incassare un posto centrale nell’Amministrazione comunale".

Quanto ai legami tra la sindaca e il suo "braccio destro" Marino ne dà una lettura politica: "L’impressione è che abbia come punto di riferimento esclusivo un certo mondo della destra romana. È grave perché le cittadine e i cittadini romani l’avevano eletta nella speranza che fosse in grado di dare una svolta anche nella scelta della classe dirigente".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • mario

    rossi

    12:12, 18 Dicembre 2016

    Marino

    Leccati le tue ferite e stai zitto per favore. E` una questione di dignita`. Che la Raggi non sia migliore di te, lo sappiamo e lei stessa ce lo sta dimostrando continuamente in questi sei mesi e questi ultimi giorni. Ma per favore, entra in un convento e butta la chiave della celletta.

    Rispondi

    Report

.tv

Diletta Leotta come non l'avete mai vista 

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi
Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"