cerca

Madre Teresa proclamata Santa

Roma blindata per la canonizzazione. Papa Francesco: "Sfidò i potenti, esempio da imitare" VIDEO - MISERICORDIA La suora degli ultimi 

Madre Teresa proclamata Santa

madre teresa

Madre Teresa di Calcutta, la suora dei poveri, è Santa. Dopo la proclamazione da parte di papa Francesco, immediato il fragoroso applauso di piazza San Pietro di fedeli e pellegrini convenuti da ogni parte del mondo per la cerimonia di canonizzazione della suora dei poveri. Il Papa, dopo le litanie dei santi, ha pronunciato la tradizionale formula di canonizzazione, nel corso della celebrazione della messa: "Ad onore della Santissima Trinità, per l'esaltazione della fede cattolica e l'incremento della vita cristiana, con l'autorità di nostro Signore Gesù Cristo, dei Santi Apostoli Pietro e Paolo e Nostra, dopo aver lungamente riflettuto, invocato più volte l'aiuto divino e ascoltato il parere di molti nostri fratelli nell'Episcopato, dichiariamo e definiamo Santa la Beata Teresa di Calcutta e la iscriviamo nell'albo dei santi, stabilendo che in tutta la Chiesa essa sia devotamente onorata tra i santi. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo".

 


Il messaggio del Papa Madre Teresa di Calcutta "ha fatto sentire la sua voce ai potenti della terra, perché riconoscessero le loro colpe dinanzi ai crimini della povertà creata da loro stessi". Papa Francesco ha inserito la forza nelle denunca dell'ingiustizia tra i meriti che hanno portato la suora dei poveri ad essere proclamata santa. "In tutta la sua esistenza - ha ricordato - è stata generosa dispensatrice della misericordia divina, rendendosi a tutti disponibile attraverso l'accoglienza e la difesa della vita umana, quella non nata e quella abbandonata e scartata. Si e' impegnata in difesa della vita proclamando incessantemente che "chi non è ancora nato è il più debole, il più piccolo, il più misero". Si è chinata sulle persone sfinite, lasciate morire ai margini delle strade, riconoscendo la dignità che Dio aveva loro dato".

 

I numeri dell' evento Con la messa del Santo Padre alle 10.30, la canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta ha raccolto in Piazza San Pietro più di centomila fedeli, mentre altre centinaia di migliaia seguiranno la cerimonia da Via della Conciliazione e dagli spazi circostanti. La cerimonia odierna è stata uno degli eventi principali, sia per numero di pellegrini, sia dal punto di vista dei contenuti spirituali, del Giubileo straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco. La celebrazione tra l'altro, è stata trasmessa in Mondovisione nei cinque continenti, con oltre 120 enti televisivi collegati. L'esempio di vita della beata madre Teresa di Calcutta, ha detto Papa Francesco in un video messaggio - "testimone privilegiata di carità e di generosa attenzione ai poveri e agli ultimi, contribuisca a portare sempre più Cristo al centro della vita e a vivere generosamente il suo Vangelo nel continuo esercizio delle opere di misericordia per essere costruttori di un futuro migliore, illuminato dallo splendore della verità". Francesco ha auspicato che: "i devoti di madre Teresa, imitandone l'ardore apostolico, possano attuare quella rivoluzione della tenerezza iniziata da Gesù Cristo con il suo amore di predilezione ai piccoli".

 

 

Roma blindata Sul fronte delle misure di sicurezza, la zona di San Pietro è stata suddivisa in tre aree (Sant'Uffizio, Traspontina e Porta Angelica) con controlli su persone e bagagli, "secondo una logica di cerchi concentrici" per consentire una "condizione di massima sicurezza" nella parte in cui stazionano i fedeli e dove si troverà il Papa. Tremila gli agenti delle forze dell'ordine impiegati. In campo ci sono, infatti, circa mille uomini nell'ambito delle 24 ore che andranno a rafforzare i 2mila previsti nell'anno giubilare sull'intero territorio della Capitale.Dalle 8 è scattato anche il divieto di sorvolo su una vasta area sopra San Pietro. Operativo dalle 6 il Centro per la gestione della sicurezza dell'evento, presieduto dal questore, al quale parteciperanno rappresentanti di tutte le forze di polizia, dell'Aeronautica Militare, dell'Esercito impegnato nell'operazione "Strade Sicure", della polizia municipale, del 118 e dei servizi di intelligence.

 

Papa Francesco invita i poveri a pranzo Dopo la canonizzazione di madre Teresa, 1500 poveri e bisognosi, provenienti in gran parte soprattutto dai dormitori delle case delle suore di madre Teresa in Italia, hanno pranzato nell'atrio dell'aula Paolo VI. Il menù è stato a base di pizza napoletana e l'invito è stato loro rivolto dal Papa in persona. Lo spiega l'elemosiniere di papa Bergoglio, mons. Konrad Krajewski. Gli invitati sono poveri e bisognosi, soprattutto dei dormitori delle Suore di Madre Teresa e provengono da tutta Italia. Hanno viaggiato durante la notte con diversi pullman per partecipare prima alla Canonizzazione e poi al pranzo. Il cibo sarà servito da circa 250 suore di Madre Teresa, 50 fratelli della Congregazione maschile e da altri volontari. La pizza viene preparata da una pizzeria napoletana con il proprio staff di quasi 20 persone e con la propria attrezzatura mobile. Questi 1500 poveri partecipano alla messa di canonizzazione occupando i posti nel Reparto San Pietro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello