giovedì 30 giugno 2016

.
Sfogliatore
ACQUISTA EDIZIONE
LEGGI L’EDIZIONE
22/01/2016 11:43

ROMA VIOLENTA

Marito e moglie bastonati da una banda di rom a Spinaceto

Quattro nomadi hanno dato vita ad una spedizione punitiva contro la coppia per questioni abitative. Due arresti

SPINACETO, CONIUGI PRESI A BASTONATE IN SPEDIZIONE PUNITIVA: 2 ARRESTI - FOTO

Brutale aggressione, ieri in via Eroi di Rodi a Spinaceto, davanti a passanti e automobilisti attoniti. I motivi del vile gesto non sono stati ancora confermati, ma da una prima ricostruzione fatta dagli investigatori della Polizia di Stato, dovrebbe essere riconducibile a questioni abitative.

 

L'aggressione Sono circa le ore 12,00 di pomeriggio, quando una coppia di origini bosniache, che in quel momento stava camminando in strada, è stata affiancata da un auto dalla quale sono uscite 4 persone di etnia rom, tra cui una donna, che, armate di bastoni, hanno iniziato a colpire con violenza i coniugi compiendo una vera e propria spedizione punitiva. In modo particolare gli aggressori si sono accaniti su l’uomo che, colpito ripetutamente con diverse bastonate al corpo e al capo, ha perso i sensi ed è rimasto a terra sanguinante. Solo a questo punto gli assalitori hanno smesso di picchiarlo, sono risaliti in macchina e si sono dati alla fuga. Subito dopo il fatto sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato Spinaceto, diretto dal dr. Moreno Fernandez, che hanno subito provveduto a far soccorrere le due persone ferite, le quali, a mezzo di un’ ambulanza, sono state accompagnate nel vicino ospedale in gravi condizioni. Ascoltati alcuni testimoni presenti al fatto, i poliziotti sono riusciti a ricostruire la vicenda ed hanno subito avviato le indagini per cercare di identificare gli aggressori. Ed è stato proprio grazie agli elementi raccolti nell’immediatezza che i poliziotti sono riusciti, dopo pochi minuti, ad intercettare l’auto usata dalla banda.
Nascosti all’interno di un vicino sito industriale, dove avevano trovato rifugio, 2 dei quattro fuggiaschi sono stati scovati e bloccati.


I rom arrestati Identificati per O.E., 26 anni, bosniaco e H.F., romena di anni 60, con a carico numerosissimi precedenti penali, i due sono stati tratti in arresto e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Gli agenti sono ancora al lavoro per cercare di rintracciare le altre due persone riuscite a sfuggire alla cattura. Intanto, per le due vittime, si profila un lungo periodo di riposo ma non sono in pericolo di vita.
 

Redazione online






consenso al trattamento dei dati
I commenti inviati vengono pubblicati solo dopo esser stati approvati dalla redazione






Invia una copia anche al tuo indirizzo di posta
Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro