cerca

Un ospedale per l'influenza A

Influenza suina, la capitale si prepara. È entrata infatti in funzione da tre giorni una struttura dedicata esclusivamente al virus H1N1. Si tratta del pronto soccorso differenziato della Asl Roma C situato all'interno dell'ospedale S. Eugenio, in piazzale dell'Umanesimo 10 dove, oltre allo screening dei casi sospetti, è previsto il trasporto separato del paziente con ambulanze e lettighe dedicate, l'arrivo in sale isolate per la valutazione e, se necessario, per il ricovero.

Il pronto soccorso della Asl RmC ha infatti a disposizione cinque posti letto per le emergenze, i casi meno gravi verranno invece ricoverati al «Cto Alesini» in un'area di contenimento isolata dove sono stati allestiti dieci posti letto, mentre per i pazienti con particolari complicazioni sono previsti posti riservati allo Spallanzani, al Policlinico Gemelli e al Policlinico Umberto I.

La struttura è stata inaugurata dal direttore generale della Asl RmC, Elisabetta Paccapelo, dal direttore sanitario della stessa Asl, Paolo Palombo, e dal delegato del sindaco alle Politiche sanitarie, il prof. Ferdinando Aiuti. «Questo è il primo sistema, oltre allo Spallanzani organizzato per le persone con sospetta influenza che si possono così recare in ospedale senza dover aspettare al pronto soccorso insieme ad altri utenti - ha commentato Aiuti - i dati raccolti sulla nuova epidemia influenzale non sono particolarmente allarmanti ma non possiamo abbassare la guardia finché la patologia non si sia manifestata completamente».

Una volta passata l'«emergenza» dell'influenza suina, «le strutture dedicate al nuovo pronto soccorso - annuncia la Paccapelo - potranno essere utilizzate come pronto soccorso per le donne e per i bambini, un progetto questo già approvato dalla Regione».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La vittoria de Il Tempo
Carlotta ha il suo comunicatore

Acrobazie e show, gli Harlem Globetrotters a Il Tempo
Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: attimi di paura in via Appia a Roma
"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile