cerca

Manomettevano parcometri, presi

Idue, un cittadino bielorusso di 56 anni e uno ucraino di 43 erano riusciti, con delle piccole stecche di legno messe a incastro, a bloccare lo sportellino per la discesa delle monete di alcuni parcometri, facendo credere agli automobilisti che le macchinette non emettessero il resto a causa di un malfunzionamento. I carabinieri, dopo le numerose segnalazioni ricevute, sono riusciti a svelare il mistero. In piazza del Tempio di Diana i militari hanno notato un cittadino bielorusso di 56 anni e un pregiudicato ucraino di 43 anni mentre stavano armeggiando a un parcometro. I due sono stati bloccati proprio mentre stavano per appropriarsi di una notevole quantità di monetine che i parcheggiatori non avevano potuto ritirare come resto. Altrettante ne avevano già in tasca. I due stranieri avevano esteso il loro business in tutto il quartiere con più di 20 parcometri sabotati con lo stesso metodo. Il bielorusso e l'ucraino, quest'ultimo già arrestato altre quattro volte per il medesimo reato, dovranno rispondere di danneggiamento e furto aggravato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...". L'intervista a Immobile

Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie
Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo

Opinioni