cerca

Bagno di folla <br/> per «Angeli e demoni»

Bagno di folla <br/> per «Angeli e demoni»

La prima di Angeli e Demoni

{{IMG_SX}}«Vedo dei posti liberi lì in sala. Mister e mrs Berlusconi si dovevano sedere là. Che facciamo li aspettiamo per cominciare la proiezione?». Questa la battuta, accolta da risate e applausi del pubblico, fatta da Tom Hanks ieri era in Sala Petrassi all'Auditorium Parco della Musica di Roma dove era in corso l'anteprima mondiale di «Angeli e demoni». Duecento giornalisti, 60 televisioni e 90 fotografi, sono arrivati a Roma già da sabato per la presentazione del film di Ron Howard, tratto dal libro di Dan Brown (39 milioni di copie vendute nel mondo). Solo per il marketing della pellicola è stato stanziato un budget di 4 milioni e 100 mila euro (un record, dicono alla Sony, produttrice della pellicola), di cui un milione e 100 mila euro per la promozione nella Capitale, che è culminata nell'anteprima, in un'ambientazione dominata da guardie svizzere e statue di angeli e demoni.

Gli appassionati della saga di Dan Brown, erano già dalle sei del pomeriggio di ieri all'Auditorium nella speranza di aggiudicarsi una maglietta del film, che gli avrebbe poi permesso di avere un posto in prima fila sul red carpet. Tra di loro, alcuni fortunati hanno potuto anche assistere alla proiezione. Per «Angeli e demoni», Tom Hanks, visto il successo del primo capitolo (oltre 760 milioni di dollari), avrebbe ricevuto un cachet record di 35 milioni di dollari (più altri 15 dai profitti del film) e per l'adattamento dal libro si dice che Akiva Goldsman sia diventato lo sceneggiatore più pagato della storia del cinema con uno stipendio di oltre 4 milioni di dollari. Dan Brown ha già annunciato il suo prossimo misterioso libro «The Lost Symbol» (uscirà negli Usa e in Canada il 15 settembre con una tiratura record di 5 milioni di copie), che potrebbe diventare ancora un film di Howard: «Si svolge tutto nell'arco di 12 ore e quando finirà nelle mani di Howard diventerà grandioso».

Inevitabile il bagno di folla per le star hollywoodiane. Mentre sul red carpet sfilavano una miriade di volti celebri. A cominciare dal regista Ron Howard e dallo scrittore Dan Brown, circondati dagli attori, Tom Hanks, i bellissimi Ewan McGregor e Ayelet Zurer, fasciata da un lungo ed elegante abito bianco, gli italiani Pierfrancesco Favino e Cosimo Fusco. Tra le coppie nostrane spiccavano i premi Oscar Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, Maria Grazia Cucinotta con il marito Giulio Violati. E ancora, Eleonora Giorgi con il figlio, Ursula Andress e Lina Wertmuller.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo
Sony lancia il cane robot intelligente: si chiama Aibo
Il camion dell'Atac blocca il tram.  I passeggeri lo spostano a spinta

Opinioni