cerca

Roma capitale Berlusconi in Campidoglio

Unaccento che il sindaco Alemanno non ometterà nel discorso all'Aula Giulio Cesare di domani, quando il premier Silvio Berlusconi illustrerà la storica riforma di Roma Capitale. Una pagina del tutto inaspettata, che ha sorpreso persino l'opposizione che, forse per lanciare una sfida, aveva chiesto al sindaco di far venire in Campidoglio un membro del governo a dare garanzie su tempi e modi della nuova legge che darà finalmente a Roma poteri, risorse, autonomia, equiparandola a tutte le capitali europee. Una sfida rinviata al mittente, con la presenza del Presidente del Consiglio, giudicata dalla stessa opposizione «un segnale confortante». Berlusconi arriverà in Campidoglio alle 11,15. Prima tappa sarà lo studio del sindaco per un breve colloquio privato. Alle 11,30 tutti in Aula Giulio Cesare: consiglieri di maggioranza e opposizione, assessori, sindaco e presidente del Consiglio. Non è esclusa la presenza di qualche ministro. A prendere la parola, dopo il saluto del presidente del Consiglio comunale, il vice sidnaco Mauro Cutrufo che da circa venti anni si batte proprio per la riforma di Roma Capitale varata dal Senato il 29 aprile. Poi il sindaco, mentre Berlusconi concluderà i lavori illustrando nel dettaglio le nuove norme. La visita, che durerà circa 45 minuti, si concluderà con il tradizionale affaccio sui Fori dal balconcino dello studio del sindaco. Uno sguardo sul passato per migliorare il futuro di una città che diventa Capitale a tutti gli effetti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni