cerca

Disco fino all'alba, residenti in rivolta

Disco fino all'alba, residenti in rivolta

Discoteca (Foto Pizzi)

La Giunta del XIII Municipio varerà giovedì prossimo la deroga che consentirà alle undici discoteche sul lungomare di chiudere alle 4,30 del mattino per tre giorni la settimana, il venerdì e il sabato più un giorno a scelta della settimana da richiedere almeno 48 ore prima. Secca la replica dei residenti, pronti a mobilitarsi per protestare contro i nuovi orari studiati dal Municipio. «Non siamo stati nemmeno convocati – protesta Giuseppe De Lorenzo, presidente del Comitato Stella Polare – Mare – Hanno fatto due riunioni con gli esercenti e ai Comitati, dopo quanto successo negli anni passati, non è stata data nemmeno la facoltà di discutere e affrontare il problema. Quest'anno sarà un vero inferno, per tre notti i residenti sul lungomare non riusciranno a dormire. Hanno annunciato controlli con i fonometri, ma da sempre non hanno mai dato risultati apprezzabili. Giovedì, con gli altri Comitati civici, trarremo le nostre conclusioni e presenteremo delle proposte alternative». «Le discoteche – risponde l'assessore municipale al Turismo Giancarlo Innocenzi – sono un indotto importante, anche per il lavoro giovanile. Abbiamo calcolato almeno 300 giovani che saranno impiegati nei locali notturni. I cittadini li sentiremo in Commissione turismo».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie