cerca

Il Vaticano sceglie il solare

Infattiè ormai nelle fasi finale di studio da parte del Vaticano il progetto per un impianto di energia fotovoltaica che sarà il più grande del mondo. I lavori, se ogni nodo verrà sciolto positivamente, dovrebbero partire entro due-tre mesi per poi durare dai tre ai quattro anni. Il luogo prescelto è l'area di Santa Maria di Galeria dove già si trovano gli impianti della Radio vaticana e dove esiste una grande area di terreno non agricolo sulla quale sorgerà il nuovo impianto. Date le dimensioni del progetto il Vaticano non procederà da solo ma di comune intesa con lo Stato italiano anche perchè il progetto presenta aspetti tecnici come la gestione dell'energia prodotta che lo Stato della Città del Vaticano non può affrontare da solo. L'impianto, inoltre, consentirebbe all'Italia di beneficiare di una quota significativa di energia rinnovabile che permetterebbe al nostro Paese di avvicinarsi agli obiettivi stabiliti dall'Unione europea del 20% di fonti rinnovabili, un tetto che per l'Italia è stato ridotto al 17%. Il costo previsto è di 500 milioni di euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo
Sony lancia il cane robot intelligente: si chiama Aibo
Il camion dell'Atac blocca il tram.  I passeggeri lo spostano a spinta

Opinioni