cerca

Clonava carte di credito in tutta europa, in manette

I Carabinieri Antifalsificazione Monetaria, con i colleghi della Compagnia di Roma Piazza-Dante, hanno eseguito un mandato di arresto europeo nei confronti di un pregiudicato romeno di spicco, C.I. di 35 anni, capo di una vasta e ramificata organizzazione criminale transnazionale di romeni, dedita alla clonazione di carte di pagamento. L'arrestato è stato estradato dalla Francia dopo una lunga attività di ricerca condotta con l'Interpol.
Le indagini sono state coordinate da Anna Maria Teresa Gregori della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma.


L'operazione, denominata «Clone», ha consentito di smantellare definitivamente un vasto sodalizio criminale che era in grado di reperire i codici attraverso la manomissione di terminali Pos in negozi su tutto il territorio nazionale e, successivamente, utilizzare fraudolentemente le carte clonate per effettuare prelievi di contante all'estero, in Francia, Romania, Spagna, Svezia.


Il bilancio dei risultati dell'indagine, conseguiti nel tempo, sono: 42 persone complessivamente arrestate in flagranza di reato in Italia e all'estero; 43 ordinanze di applicazione di misure cautelari emesse dal Tribunale di Roma delle quali, a tutto oggi, 19 portate a buon fine compresi i 14 mandati di arresto europei finora eseguiti; 1020 carte di credito clonate; 542 supporti plastici idonei alla clonazione sequestrati; 1280 codici di carte di pagamento clonate su vari supporti informatici sequestrati; 41 Pos alterati sequestrati.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni