cerca

La preside «I miei alunni senza coltelli»

Maquelli che hanno promosso una raccolta fondi per l'Abruzzo e adotteranno una classe di coetanei sopravvissuti al terremoto». Difende i suoi alunni Carla Sbrana, preside del liceo Giulio Cesare a corso Trieste. E contesta quanto dichiarato da un 15enne dell'istituto che, intervistato sulla rissa di sabato pomeriggio a via del Corso tra minorenni della Roma bene, aveva ammesso di aver visto compagni più grandi mostrare di possedere un coltello. «Non risulta né a me, né ai professori, né ai bidelli che sono molto vicini ai ragazzi – sottolinea la preside – Qui invece tutti si sentono parte della scuola. Tra le varie iniziative, hanno deciso di utilizzare un giorno di vacanza a fine maggio per ripulire le pareti e le aule. Se invece qualcuno sa qualcosa di grave, venga da me a riferirlo».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni