cerca

Sonnifero all'anziano per rapinarlo, preso finto prete

Leha messe a segno tre anni fa, prima di andare in carcere. E ha continuato anche dopo essere uscito di prigione grazie all'indulto. Giuseppe Pizzuto, 40 anni, di Campobasso, ha agito il giorno dopo Pasquetta, alla stazione Termini. Ha fatto il viaggio in treno con un anziano di 72 anni, di Senigallia. Ha carpito la sua buona fede. Quando il treno si è fermato a Roma, prima di ripartire per Torino, il finto sacerdote ha invitato l'anziano a bere qualcosa al bar. Un tè. Dentro il bicchiere del poveretto ha versato qualche goccia di Alcion. Tornando al vagone, l'anziano ha cominciato a sbandare, si è adagiato su una panchina e si è addormentato. Il truffatore è salito sul vettore e ha preso quello che poteva: circa cento euro. Quando la vittima si è svegliata, si è presentato negli uffici della polizia ferroviaria diretta da Carlo Casini. La Polfer ha visionato le immagini registrate dalle telecamere e ha visto in volto il truffatore arrestato poco dopo. L'operazione rientra nei servizi di controllo disposti nel periodo pasquale, dal 10 al 17 del mese, in 13 stazioni ferroviarie dove sono transitati 5 milioni di persone. 3.600 le persone identificate, sei gli arresti per furto e resistenza, 60 le denunce (per rissa, truffe, ricettazione o porto d'armi non autorizzato). F.D.C.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo
Sony lancia il cane robot intelligente: si chiama Aibo
Il camion dell'Atac blocca il tram.  I passeggeri lo spostano a spinta

Opinioni