cerca

Crepe da terremoto Chiuse aule e mense

ARoma il terremoto abruzzese non ha fatto macerie ma alcuni danni li ha procurati. Nelle ultime quarantott'ore solo nella Capitale cinque scuole sono state parzialmente e temporaneamente chiuse dai tecnici dei vigili del fuoco del Comando provinciale per problemi alle strutture murarie. I numeri del lavoro anti-sisma non sono tutti qui. Da quando la terra ha tremato le cifre dei sopralluoghi sono a tre zeri. Oltre 1000 sono stati gli interventi di verifiche di stabilità su edifici privati e pubblici, venti istituti controllati, di cui sei in provincia. Terminate per le scuole le vacanze pasquali, negli ultimi due giorni il ritmo delle ispezioni si è intensificato salendo a 150, di cui una sessantina solo ieri. I provvedimenti più importanti decisi dai pompieri riguardano soprattutto plessi scolastici. A Primavalle, in via del Beverino: chiuso un asilo per distaccamento di alcuni tramezzi. Zona Colli Portuensi, via Voldano: la comparsa di una fessura sui muri di un istituto superiore ha suggerito ai tecnici di disporre l'interdizione agli studenti di due aule al primo piano. Piazzale degli Eroi, via Giordano Bruno, all'elementare Cairoli: a causa di recenti lesioni sono state sigillate tutte le aule ai piani di un'ala confinante con l'adiacente liceo. Nella stessa zona altri due sopralluoghi agli istituti Giambattista Vico, a piazzale degli Eroi, e all'asilo Pinocchio. Rione Esquilino, via Bixio, nell'elementare Di Donato disposta la chiusura temporanea di un'aula al primo piano e della palestra a piano terra. Gli assessori comunali ai Lavori pubblici e alla Scuola, Fabrizio Ghera e Laura Marsilio smorzano l'allarme. Ieri in una nota congiunta precisano che «pur non avendo riscontrato criticità di alcun tipo proseguiremo comunque con le verifiche degli edifici scolastici e abbiamo concordato a breve un nuovo incontro per verificare l'attuazione degli accordi presi». Ghera e Marsilio ieri hanno incontrato gli uffici tecnici dei diciannove Municipi per fare il punto sullo stato dell'edilizia scolastica comunale (1400 edifici tra asili nido, scuole materne, scuole elementari, scuole medie inferiori). Sul tema della prevenzione incendi Ghera e Marsilio si sono detti disponibili ad attuare i provvedimenti necessari affinché, entro il 31 dicembre prossimo, sia completata la redazione dei progetti antincendio. Per la stabilità degli edifici scolastici si è concordato che, con l'occasione della raccolta dei dati da fornire alla Regione Lazio sugli elementi non strutturali degli edifici scolastici, sarà anche valutato lo stato strutturale degli stessi. Fab. Dic.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni