cerca

Pic-nic in parchi e ville Litorale preso d'assalto

Molti i turisti che si sono goduti la città senza il consueto traffico sulle strade, ma anche diverse famiglie romane che hanno scelto il centro storico per una tranquilla passeggiata. A beneficiarne i bar e i locali rimasti aperti che hanno registrato un buon andamento degli affari. File di fronte ai musei che proprio come lo scorso anno non hanno chiuso il giorno di Pasquetta. Da sabato oltre 18 mila visitatori, settemila le affluenze solo ieri.

Le presenze più elevate si sono riscontrate ai Musei Capitolini (dove è stata appena aperta la mostra su Beato Angelico) e all'Ara Pacis (dove c'è quella su Alessandro Mensini). Un po' di gente anche nelle ville e nei parchi, anche se pochi hanno osato stendere le tovaglie per il tradizionale pic-nic sull'erba complice, appunto, il maltempo. Le nuvole e le temperature decisamente al ribasso rispetto alla media del periodo hanno rovinato dunque un po' i piani dei romani e non sono state per niente d'aiuto ai ristoratori che, nonostante le previsioni inizialmente ottimistiche per la giornata di ieri, hanno dovuto fare i conti con un giro d'affari di media inferiore del 5-10 per cento rispetto alla Pasqua 2008. Questo, nonostante il 70 per cento di loro abbia offerto menù fissi al ribasso per far fronte alla forte crisi che caratterizza di questi tempi il settore.

Non si sono registrate neanche le classiche code in direzione delle mete prescelte per il Lunedì dell'Angelo, a eccezione della zona dei Castelli Romani letteralmente presa d'assalto dalla tarda mattinata. I ristoranti della zona, infatti, diversamente da quelli capitolini, parlano di «un buon andamento rispetto allo scorso anno e di locali al completo». Chi, tuttavia, è rimasto in città e non ha voluto rinunciare ad uscire portandosi dietro l'ombrello, si è «consolato» visitando i musei della Capitale rimasti aperti. In particolare si sono registrate file all'Ara Pacis, ai Musei Capitolini e alle Scuderie del Quirinale, ma anche al Planetario e al Museo Astronomico aperto dalle 9 alle 14. Nel fine settimana di Pasqua sono stati 18 mila i visitatori ai musei, settemila nella sola giornata di ieri.

Diverse famiglie, poi, specie dopo l'ora di pranzo, hanno optato per andare con i bambini al Bioparco dove, in occasione della Pasquetta, sono stati organizzati giochi e laboratori: venticinquemila i visitatori nel week-end pasquale, di cui 15 mila solo il Lunedì dell'Angelo (tremila in più rispetto all'anno scorso). Ma se i parchi e le ville sono rimasti semi vuoti per tutta la mattinata, diversamente nel primo pomeriggio si sono popolati dai molti romani che hanno scelto di fare anche sport all'aperto, forse per smaltire i pranzi e le cene di questi giorni di festa. Sempre nel primo pomeriggio è spuntato qualche telo per distendersi sull'erba e prendere quel poco di sole che ha fatto capolino tra le nuvole. Bilancio decisamente positivo per le sale da cinema della capitale. File alle biglietterie in particolare dei multisala come l'Adriano e il Warner Village. Le strade si sono svuotate di nuovo dall'ora di cena: oggi scuole e uffici riaprono, si torna al lavoro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie