cerca

Case al mare, con la crisi si va a giugno e settembre

Addio costosi viaggi all'estero. I romani riscoprono le vacanze in famiglia sulla costa a due passi da Roma

Dopoun 2008 sottotono per le locazioni al mare, la domanda ad oggi è piuttosto alta per Nettuno, complice i prezzi più abbordabili, Santa Severa e Ostia mentre è in calo a Santa Marinella: rispetto allo scorso anno, di questi tempi, si registra un 10% circa in meno di richieste. Tengono Fregene e Anzio e nella fascia disposta a spendere di più le preferenze vanno a Gaeta. Ecco le tendenze rilevate ascoltando le agenzie immobiliari. Finiti i tempi degli affitti di un intero mese, chi prenota chiede di poter disporre della casa per 15 giorni, o anche per una settimana. Meglio, poi, se a giugno e settembre, decisamente più difficile piazzare agosto, soprattutto le due settimane centrali. Il motivo? Il prezzo che si alza. Tramonta poi il mito della villa a due passi dal mare. I romani chiedono appartamenti dai 40 agli 80 metri quadrati, e va bene anche in centro se si tratta di risparmiare fino al 20% sul canone di affitto. È il rapporto qualità-prezzo a indirizzare ogni richiesta. «Sulle locazioni in genere si tratta meno rispetto alle compravendite – spiega Guido Lodigiani, Direttore dell'Ufficio Studi Gabetti – ma quest'anno chi vuole affittare casa al mare nel Lazio potrà spendere meno. Le agenzie stanno piazzando diversi appartamenti e la crisi economica potrebbe far riscoprire alle famiglie l'economicità di affittare una casa al mare non lontano da Roma, rispetto a scelte più dispendiose come viaggi e vacanze all'estero». «Oltre ai clienti abituali – racconta Eleonora di una piccola agenzia di Fregene – ho ricevuto anche telefonate di gente nuova, che si è informata sui prezzi dicendo di voler affittare casa al mare, invece di partire per altre località». «Non tante prenotazioni ma molte richieste per il mese di giugno – incalza la titolare di un'agenzia di Anzio – la disponibilità di spesa delle famiglie è inferiore rispetto allo scorso anno, ma la domanda c'è». Va ancora meglio a Nettuno. La risposta delle agenzie interpellate è unanime: «Ripresi molti clienti persi l'anno scorso e nuove famiglie che vogliono passare qualche giorno in questa località». Soddisfatte anche le agenzie di Gaeta, che servono una clientela medio-alta. Quanto ai prezzi tra le località più convenienti, complice il calo della domanda, c'è Santa Marinella. Per un bilocale con 4 posti letto, ad agosto non si spenderà più di 1.600 euro (fonte Ufficio Studi Gabetti). Prezzo che scende per la stessa tipologia a giugno e settembre e non supera i 1.000 euro. Conveniente il litorale di Nettuno. Qui la domanda di locazione è aumentata ad oggi di circa il 10% sul 2008, ma i prezzi sono abbastanza in linea con la passata stagione: 1.700 euro a luglio e 1.800 ad agosto. Giugno e settembre, invece, 1.000 euro come Santa Marinella. Più dispendiose Ostia e Santa Severa. La prima mantiene sostanzialmente invariati i canoni di locazione con una leggera differenza tra Ostia Centro e Ostia Levante. Per il mese di agosto la richiesta per un appartamento ad Ostia Levante è di 2.800 euro, 200 euro circa in più di luglio e della richiesta di una casa in centro. Santa Severa, invece, registra un lieve aumento soprattutto per il mese di agosto quando un bilocale da 4 posti letto costa 2.500 euro rispetto ai 2.000 di luglio e ai 1.500 di giugno. Il top dei prezzi spetta però a Gaeta Serapo Mare: per il mese di agosto la richiesta media è 4.200 euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente

Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie
Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo
Sony lancia il cane robot intelligente: si chiama Aibo

Opinioni