cerca

Case al mare, con la crisi si va a giugno e settembre

Addio costosi viaggi all'estero. I romani riscoprono le vacanze in famiglia sulla costa a due passi da Roma

Dopoun 2008 sottotono per le locazioni al mare, la domanda ad oggi è piuttosto alta per Nettuno, complice i prezzi più abbordabili, Santa Severa e Ostia mentre è in calo a Santa Marinella: rispetto allo scorso anno, di questi tempi, si registra un 10% circa in meno di richieste. Tengono Fregene e Anzio e nella fascia disposta a spendere di più le preferenze vanno a Gaeta. Ecco le tendenze rilevate ascoltando le agenzie immobiliari. Finiti i tempi degli affitti di un intero mese, chi prenota chiede di poter disporre della casa per 15 giorni, o anche per una settimana. Meglio, poi, se a giugno e settembre, decisamente più difficile piazzare agosto, soprattutto le due settimane centrali. Il motivo? Il prezzo che si alza. Tramonta poi il mito della villa a due passi dal mare. I romani chiedono appartamenti dai 40 agli 80 metri quadrati, e va bene anche in centro se si tratta di risparmiare fino al 20% sul canone di affitto. È il rapporto qualità-prezzo a indirizzare ogni richiesta. «Sulle locazioni in genere si tratta meno rispetto alle compravendite – spiega Guido Lodigiani, Direttore dell'Ufficio Studi Gabetti – ma quest'anno chi vuole affittare casa al mare nel Lazio potrà spendere meno. Le agenzie stanno piazzando diversi appartamenti e la crisi economica potrebbe far riscoprire alle famiglie l'economicità di affittare una casa al mare non lontano da Roma, rispetto a scelte più dispendiose come viaggi e vacanze all'estero». «Oltre ai clienti abituali – racconta Eleonora di una piccola agenzia di Fregene – ho ricevuto anche telefonate di gente nuova, che si è informata sui prezzi dicendo di voler affittare casa al mare, invece di partire per altre località». «Non tante prenotazioni ma molte richieste per il mese di giugno – incalza la titolare di un'agenzia di Anzio – la disponibilità di spesa delle famiglie è inferiore rispetto allo scorso anno, ma la domanda c'è». Va ancora meglio a Nettuno. La risposta delle agenzie interpellate è unanime: «Ripresi molti clienti persi l'anno scorso e nuove famiglie che vogliono passare qualche giorno in questa località». Soddisfatte anche le agenzie di Gaeta, che servono una clientela medio-alta. Quanto ai prezzi tra le località più convenienti, complice il calo della domanda, c'è Santa Marinella. Per un bilocale con 4 posti letto, ad agosto non si spenderà più di 1.600 euro (fonte Ufficio Studi Gabetti). Prezzo che scende per la stessa tipologia a giugno e settembre e non supera i 1.000 euro. Conveniente il litorale di Nettuno. Qui la domanda di locazione è aumentata ad oggi di circa il 10% sul 2008, ma i prezzi sono abbastanza in linea con la passata stagione: 1.700 euro a luglio e 1.800 ad agosto. Giugno e settembre, invece, 1.000 euro come Santa Marinella. Più dispendiose Ostia e Santa Severa. La prima mantiene sostanzialmente invariati i canoni di locazione con una leggera differenza tra Ostia Centro e Ostia Levante. Per il mese di agosto la richiesta per un appartamento ad Ostia Levante è di 2.800 euro, 200 euro circa in più di luglio e della richiesta di una casa in centro. Santa Severa, invece, registra un lieve aumento soprattutto per il mese di agosto quando un bilocale da 4 posti letto costa 2.500 euro rispetto ai 2.000 di luglio e ai 1.500 di giugno. Il top dei prezzi spetta però a Gaeta Serapo Mare: per il mese di agosto la richiesta media è 4.200 euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie