cerca

La macchina delle Quarant'ore

Sirinnova così l'appuntamento con una tradizione ultrasecolare nella chiesa di via Anicia 10, a cura dell'omonima Arciconfraternita che presenta a fedeli e visitatori uno dei capolavori del barocco romano. La «macchina delle Quarant'ore», un enorme apparato in legno dorato e intagliato con elementi floreali, posto in tre ordini sull'altare maggiore e che - ornato da duecento candele - fa da suggestivo sfondo al Sepolcro in cui viene collocato il SS. Sacramento. L'apparato è l'ultimo del genere che viene innalzato a Roma e forse, dice una nota del Camerlengo dell'Arciconfraternita, Domenico Rotella, in Italia. Il rito comincerà oggi alle 17 con la messa « in coena Domini», seguirà il Rosario. La chiesa rimarrà aperta fino all'una di notte. Domani, Venerdì Santo, alle 17 la liturgia del giorno mentre alle 18,30 verrà rappresentata una suggestiva rievocazione della Passione su testi di antiche «Laudi» medievali. R. C.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni