cerca

In manette «don Ugo», finto prete-pusher

Tenendosialla larga dai carabinieri in divisa che pattugliano piazza Vittorio, non aveva fatto i conti con quelli in abiti civili i quali, avvisati dai colleghi, cercavano da giorni un giovane di colore - conosciuto nell'ambiente come «Don Ugo» - il quale, quotidianamente, riforniva l'eroina nel quartiere. All'atto del fermo, assieme ad alcuni «parrocchiani», il fantomatico sacerdote, per sfuggire al controllo, ha anche esibito un falso passaporto con una foto in cui veniva ritratto in abito talare. I militari non si sono lasciati condizionare e hanno comunque perquisito il falso prete rinvenendo nelle sue tasche numerose bustine, perfettamente termosaldate, contenenti oltre 5 grammi di eroina. Arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, il nigeriano sarà processato per direttissima al Tribunale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Sos coccodrillo, da un anno gira con uno pneumatico al collo
Sony lancia il cane robot intelligente: si chiama Aibo
Il camion dell'Atac blocca il tram.  I passeggeri lo spostano a spinta

Opinioni