cerca

Bullismo, picchiato in classe

Francesca Mariani Ennesimo atto di bullismo tra minorenni. Un ragazzino di 14 anni ha infatti picchiato un coetaneo per rubargli un lettore mp3. L'episodio, secondo quanto riferisce l'avvocato romano Giacinto Canzona, si è verificato il 20 marzo scorso nell'Istituto tecnico Itis «Giovanni Giorgi», sulla Palmiro Togliatti, e ora i genitori dell'alunno aggredito vogliono procedere, oltre che penalmente nei confronti dell'aggressore, anche contro i responsabili della scuola per responsabilità da «culpa in vigilando». Secondo il penalista Canzona, l'aggressione è avvenuta al cambio tra la terza e la quarta ora di lezione. Il minorenne A.F. è stato preso a calci e pugni sul volto dal coetaneo che voleva sottrargli l'mp3 e i suoi compagni di classe, sottolinea il legale, anziché intervenire si sono messi a ridere.

«E, cosa ancor più grave - aggiunge l'avvocato - i docenti sono rimasti comodamente seduti in sala professori a prendere il caffè. Appena suonata la campanella della quarta ora, il professore di turno è entrato in classe e si è accorto dell'accaduto. In ospedale sono state riscontrate al minore alcune lesioni e tra queste anche al setto nasale». «Ora i genitori del ragazzo - conclude l'avvocato Giacinto Canzona - vogliono agire per il risarcimento dei danni contro l'istituto scolastico, sostenendo la responsabilità omissiva colposa degli insegnanti e del preside della scuola, poiché l'episodio di bullismo si è verificato in aula scolastica al cambio d'ora».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie