cerca

Ncc, la sanatoria si farà solo per chi lavora nella Capitale

La«sanatoria» sarà preceduta da un censimento e soltanto chi ha contratti di lavoro a Roma potrà richiedere il rilascio della licenza capitolina. A chiarire la complessa discplina del settore taxi e Ncc, è il consigliere capitolino Pdl, Maurizio Berruti. «Esiste una reale contiguità operativa che il servizio di noleggio con conducente si trova ad avere con il servizio di trasporto pubblico taxi. Infatti, in un confronto di mercato fra i due soggetti (taxi e Ncc) chi ne avrebbe grave nocumento è il servizio pubblico taxi e quindi l'utenza pubblica ad esso collegata, essendo quest'ultimo un servizio costretto a muoversi in determinati limiti pubblici - precisa Berruti - da qui la necessità di territorializzare le autorizzazioni di Ncc. Il sindaco intende sanare solo quelle situazioni che hanno regolari contratti con un committente reale, pur essendo stanziati in altre città. Non vi sarà nessuna complessiva sanatoria, ma solo il necessario ristabilimento degli equilibri». S.N.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie