cerca

Giro d'Italia, sarà la città eterna la tappa finale della «corsa rosa»

Inquesto caso con la storia del ciclismo perché il Giro d'Italia festeggerà il suo centenario proprio tra i monumenti della città eterna. Per ben 45 volte la capitale ha reso omaggio alla «corsa rosa» e in 55 occasioni ne ha costituito la tappa di partenza. Un amore, quello tra Roma e il ciclismo, nato il 20 maggio del 1909 quando Ganna si impose in volata su Rossignoli e Galetti. L'ultimo appuntamento della capitale con i campioni delle due ruote è nell'anno del Giubileo quando il ceco Hruska staccò di soli 59 millesimi il nostro Savoldelli. Tra un mese esatto il sipario tornerà ad alzarsi su Roma, con partenza ed arrivo in Via dei Fori Imperiali. «Uno scenario incomparabile” per il Direttore del Giro Angelo Zomegnan, orgoglioso di offrire una cornice tanto suggestiva: «Roma rappresenta un palcoscenico irripetibile nel mondo. I nostri Fori Imperiali, le Terme di Caracalla, il Colosseo, Piazza del Popolo, Porta Pia, Piazza di Spagna, tutto questo messo insieme in 15,3 km, un percorso del genere non ce l'ha nessuno al mondo, noi ce l'abbiamo facciamolo vedere». Nessuna sfida tra Roma e Milano, ha precisato il delegato allo sport Alessandro Cochi, «visti i buoni rapporti con il sindaco Moratti». V. L. R.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie