cerca

Truffa, finto amministratore a giudizio

Conle accuse di falso materiale, sostituzione di persona, truffa ed appropriazione indebita è stato rinviato a giudizio a Roma C.F., di 59 anni. Il processo comincerà il 29 aprile prossimo davanti al giudice monocratico. Secondo l'accusa, formulata dal pm Settembrino Nebbioso, prima di essere trasferito al ministero della Giustizia in qualità di capo di gabinetto, C.F. si sarebbe spacciato per un'altra persona, Giuseppe I., e con queste generalità avrebbe carpito la buona fede dell'impiegato comunale che gli rilasciò una carta d'identità. Con quel documento d'identità ed il falso verbale di nomina di amministratore di condominio, avrebbe indotto in errore i dipendenti della Cassa di Risparmio di Rieti i quali aprirono due conti correnti su cui confluirono assegni privi di copertura. Infine l'imputato, per l'accusa, avrebbe truffato l'Acea intascando somme dovute dagli utenti dei tre condomini per l'erogazione dell'acqua.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni