cerca

Locale rumoroso «Sit-in se riapre»

Tiraun grosso sospiro di sollievo il portavoce Luciano Svizzero del Comitato dei residenti a Torre Maura, in via Sassonegro. Pochi giorni fa la polizia amministrava guidata da Edoardo Calabria ha messo i sigilli al locale Marron Glaces. «Non ne potevamo più - continua - le sere del fine settimana, dal venerdì alla domenica, era un incubo, il giorno cominciava a mezzanotte: auto che facevano avanti e indietro nella via, musica ad alto volume. Eravamo esausti». Il locale, ora chiuso, si trova all'interno di un ex acapannone industriale, chiuso alla fine degli anni '80, dove si producevano articoli di cancelleria per la ditta Buffetti. Poi era diventato un locale, e considerando lo spazio a disposizione, ci sono state alcune sere (come quella di Capodanno) Plaude la Confederazione sindacale autonoma di polizia: «L'intervento della Questura ha risposto brillantemente ai timori dei cittadini. La discoteca - spiega la segreteria provinciale - aveva più volte prodotto allarme sociale per la concentrazione di extracomunitari irregolari che la frequentavano e per il fatto che gli avventori si attardassero fino a notte inoltrata con schiamazzi, urla, trasformando poi via Sassonegro, dove è ubicato il locale da ballo, in un ricettacolo di bottiglie e rifiuti di ogni tipo».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Clochard accoltella poliziotto: paura in via Appia Nuova

"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente
Tartaruga imprigionata nella plastica nel mare delle Eolie

Opinioni