cerca

EMERGENZA IMMIGRAZIONE

Dramma Aquarius, braccio di ferro con Malta. Un'altra nave in mare ma Salvini è irremovibile

Dramma Aquarius, braccio di ferro con Malta. Un'altra nave in mare ma Salvini è irremovibile

Mentre è braccio di ferro tra Italia e Malta sul caso della nave Aquarius (e l'Onu intima di far sbarcare i migranti), un'altra nave ong è stata soccorsa a largo della Libia. Si tratta di circa 800 persone che sono state recuperate da imbarcazioni italiane e internazionali. Le operazioni di soccorso si sono concluse in piena notte.

L'appello dell'Onu
In tarda mattinata arriva l'imperativo umanitario dell'Onu: "Fateli sbarcare". L'Unhcr, l'agenzia Onu per i rifugiati, fa appello ai «governi coinvolti affinché consentano lo sbarco immediato di centinaia di persone bloccate nel Mediterraneo da sabato a bordo della nave Aquarius. "È un imperativo umanitario, le persone sono in difficoltà, stanno esaurendo le scorte e hanno bisogno rapidamente di aiuto", afferma Vincent Cochetel, inviato speciale dell'Unhcr per il Mediterraneo centrale. "Questioni più ampie come quella su chi è responsabile e competente dovrebbero essere esaminate solo dopo", aggiunge.

Salvini: "Non siamo un campo profughi"
Il ministro dell'Interno Matteo Salvini non intende "chinare ancora il capo" dopo le aspre polemiche esplose ieri sulla nave Aquarius. "Oggi - scrive su Twitter il leader del Carroccio - anche la nave Sea Watch 3, di Ong tedesca e battente bandiera olandese, è al largo delle coste libiche in attesa di effettuare l'ennesimo carico di immigrati, da portare in Italia. L'Italia ha smesso di chinare il capo e di ubbidire, stavolta c'È CHI DICE NO.#chiudiamoiporti".

Il leader del Carroccio ieri aveva scritto una lettera urgente alle autorità de La Valletta proprio per comunicare che quello è il "porto più sicuro", dunque spetta a loro concedere il via libera all'attracco. Immediata la risposta dell'isola che aveva respinto la richiesta. "Il recupero della nave Aquarius - ha specificato La Valletta - è avvenuto nell'area di ricerca e salvataggio libico ed è stato coordinato dal centro di Roma. Malta non è l’autorità di coordinamento e non ha competenze su questo caso. Stando a quanto Salvini ha dichiarato anche nella lettera, se l'isola-Stato non le permetterà di attraccare scatterà lo stop voluto dal vicepremier leghista e all'imbarcazione non sarà permesso di approdare in Italia. 

La linea ufficiale del Movimento 5 stelle, fedele alla posizione della Lega e di Salvini, è quella espressa su Twitter dal ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Danilo Toninelli: "È necessario, stavolta, che tutti comprendano che il diritto internazionale non può prevedere un'Italia abbandonata a se stessa. Noi salveremo sempre le vite umane, ma Malta è la spia di un'Europa che deve cambiare". Parlando a Sky Tg24, Toninelli si spinge fino ad affermare che le condizioni a bordo di Aquarius sono "buone": "L'Italia e la Guardia costiera italiana hanno salvato più di 600mila vite umane", dice ancora Toninelli aggiungendo che "questo significa che nessuno si deve mai permettere di dire che che l'Italia, gli italiani, e il governo italiano tengano una politica xenofoba contro i migranti, che ci si disinteressi di questi richiedenti asilo in condizioni disperazione". Più tardi affermerà a Rainews24: "Penso e spero che ci vogliano poche ore per una "decisione definitiva" in merito alla nave Aquarius, ribadendo che "non è più possibile che l'Italia sia lasciata da sola".

Intanto Medici senza frontiere ha soccorso i 629 migranti a bordo dell'Aquarius di Sos Mediterranee. Tra loro ci sono 123 minorenni non accompagnati, 11 bambini e 7 donne incinte. Sono state complessivamente sei le operazioni di soccorso effettuate. "Il soccorso di 2 gommoni è diventato critico quando uno dei due si è distrutto nel buio, lasciando oltre 40 persone in acqua - si legge in un tweet di Msf -. Da queste due imbarcazioni abbiamo soccorso 229 persone". La nave Aquarius ha accolto a bordo anche 400 migranti, soccorsi precedentemente dalla marina militare italiana, dalla guardia costiera italiana e da navi mercantili.

La nave Aquarius resta "in attesa di istruzioni" con il solo obiettivo dello "sbarco in un porto sicuro delle persone che abbiamo soccorso ieri in condizioni difficili".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda