cerca

Il governo Lega-M5S

Giulio Sapelli, l'ex professore di Salvini che piace ai 5Stelle

L'economista della Statale dato come possibile premier

Giulio Sapelli, l'ex professore di Salvini che spiega le banche ai 5Stelle

Matteo Salvini nel 2008 disse che sarebbe arrivata prima la Padania libera della sua laurea. Il "pezzo di carta" non è arrivato - e Pontida è ancora Italia - ma il leader della Lega non ha dimenticato i tempi dell'università alla Statale di Milano e delle lezioni di storia economica di Giulio Sapelli. L'economista è in pole position per il ruolo di premier del nascente governo Lega-M5S e il suo nome potrebbe essere quello che sarà sottoposto a breve al presidente della Repubblica Sergio Mattarella (anche se il portavoce M5S smentisce e fonti della Lega non confermano).

Sapelli ha prima elogiato il programma a cui stanno lavorando Salvini e Di Maio, poi ha ammesso: "Sono in attesa. Sto aspettando che qualcuno mi chiami per andare al Quirinale dal presidente Mattarella. Sono un vecchio torinese che rispetta le istituzioni". 

Eppure solo a marzo, intervistato da Un giorno da pecora, alla domanda: "Le piacerebbe fare il Ministro in un eventuale governo Salvini?", aveva risposto: "No, io faccio l'intellettuale, non il ministro". Nell'occasione aveva raccontato che Salvini, sui studente nel corso monografico di Storia economica, "era bravissimo, precisissimo, molto bravo, diligente e intelligente. Tempo fa mi ha inviato un suo libro, segnalandomi la dedica che mi aveva fatto nella pagina in cui si ricordava di me, e del corso su Olivetti, che aveva molto apprezzato Prese trenta, non ricordo se anche con la lode".

Un legame forte, come quello che lega Sapelli al Movimento 5 Stelle. Sul blog di Beppe Grillo - prima della nascita del nuovo blog delle stelle, diverso da quello del riferimento politico del M5S - sono apparsi diversi articoli di Sapelli su temi economici. "Chi specula da una parte, chi raccoglie il risparmio per aiutare famiglie e imprese dall'altra. La separazione tra banche d'affari e istituti commerciali è una necessità primaria se si vuole ridare fiducia al settore del credito - scriveva un anno fa Sapelli sul blog di Beppe Grillo - Il MoVimento 5 Stelle punta a instaurare un sistema bancario in cui operi una netta separazione tra banche d'affari che speculano sull'economia finanziaria e banche commerciali, le uniche autorizzate a raccogliere i depositi per finanziare famiglie e imprese".

Sapelli, nato a Torino nel 1947, ha lavorato con Olivetti ed Eni. Dal 2000 al 2001 è stato presidente della Fondazione del Monte dei Paschi di Siena nominato dal ministero del Tesoro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari