cerca

il ballo dei debuttanti

Asilo politico, Parlamento italiano mai così giovane e inesperto

44 anni l'età media dei deputati, 52 per i senatori

Soldi pure a Plauto e Ovidio. Ecco tutti i regali del Parlamento

Arriva la carica dei nuovi. Sì, perché dopo il decennio in cui le pulsioni al ricambio della classe parlamentare sono divenute punto qualificante di molte forze politiche (dal «vaffa» di Grillo alla rottamazione di Renzi), ora l’avvicendamento, sia generazionale che sul lato dell’esperienza politica, è realtà.


RECORD DI RICAMBIO

E lo spiega il dossier realizzato da Openpolis, in collaborazione con l’Agi, «Tre poli contrapposti 2018», che incrocia numeri sui nuovi eletti all’indomani delle elezioni politiche del 4 marzo. A saltare all’occhio è, appunto, il «tasso di ricambio parlamentare», vale a dire la quota di neo eletti che non sedevano sugli scranni parlamentari la scorsa legislatura: siamo al 65,1% alla Camera e al 64,26% al Senato. Ciò significa che «la stragrande maggioranza dei deputati e senatori sono cambiati rispetto alle politiche del 2013».

ANTISISTEMA I PIÙ GIOVANI

Il dossier sottolinea che dalla seconda legislatura (che durò nel quinquennio 1953-1958) è il valore più alto mai registrato. Ma quali sono i partiti che al loro interno hanno conosciuto il più alto tasso di rinnovamento? Le forze antitetiche rispetto alle élite. Sul podio troviamo innanzitutto due partiti di centrodestra: Lega e Fratelli d’Italia...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda