cerca

SFIDE NELL'UNINOMINALE

Umiliati i "big" della sinistra. D'Alema ultimo in Puglia

Batosta per Boldrini, Grasso e Bersani

Massimo D'Alema

Massimo D'Alema

Pensavano di essere "cavalli di razza", dei veri big della sinistra in grado di catalizzare il voto del loro popolo. Invece sono stati umiliati dal voto. Hanno portato a casa risultati imbarazzanti. Come Massimo D'Alema, l'ormai ex "leader maximo" finito all'ultimo posto nel suo storico collegio pugliese con un misero 3,9%. Al primo posto Barbara Lezzi del M5S con il 39.84% dei consensi, secondo Luciano Cariddi del centrodestra con il 35,17% e terza Teresa Bellanova del centrosinistra con il 17.4%.

La debacle di Liberi e Uguali ha travolto anche gli ex premier di Camera e Senato. Laura Boldrini, a Milano, è arrivata quarta con il 4,5%, surclassata da Bruno Tabacci sostenuto dal centrosinistra con il 40,57%. Anche Grasso si accontenta del 5,7% dei voti a Palermo. Il grillino Staninslao Di Piazza ha preso il 43,9%.

Male anche a Bersani che voleva sbancare a Verona. E' stato bocciato con uno striminzito 4%. Come gli altri compagni di Liberi e Uguali conta di essere ripescato grazie al voto proporzionale nei collegi plurinominali. Anche se "puniti" dagli elettori, infatti, c'è sempre un "paracadute" pronto a catapultarli nei pochi scranni ottenuti in Parlamento.

Dar. Mar.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda