5 Stelle cadenti

"Così ho scoperto lo scandalo dei rimborsi. I grillini non sono più vergini"

Pietro De Leo

Parla la "Iena" Filippo Roma: "Il MoVimento ha dimostrato di non avere anticorpi"

«In tutto questo rimane un principio: l’idea di restituire i soldi alla collettività da parte dei politici è nobile». A parlare con Il Tempo è Filippo Roma, autore del servizio che ha scoperchiato la vicenda delle mancate restituzioni, da parte di diversi parlamentari M5S, della parte del loro stipendio per aiutare le piccole imprese. Sono le nove di ieri sera ed è appena uscita, sul sito delle Iene, la lista con i dieci nomi di quanti non hanno rispettato la promessa.

Cosa dimostra tutto questo?
«L’idea è nobile, lo ripeto. Ma evidentemente per qualche componente di spicco del MoVimento era soltanto uno slogan elettorale. Se tu sbandieri la distinta di un bonifico per la restituzione, che in realtà hai solo ordinato e poi revocato, vuol dire che ti vuoi far bello ma in realtà sei un furbetto e ti vuoi intascare i soldi. Secondo me emergono tre cose: da un lato, l’ipocrisia di una frangia del MoVimento. Dall’altro, uno scarsa capacità di controllo dei vertici su una cosa così importante. È assurdo, infatti, che siamo stati noi delle Iene a scoprire questa cosa. Terzo punto è il tradimento della fiducia degli elettori...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.