cerca

tensione in piazza a livorno

Sputi e lancio di bottiglie, i centri sociali aggrediscono Giorgia Meloni

Sputi e lancio di bottiglie, i centri sociali aggrediscono Giorgia Meloni

Lanci di bottigliette, insulti e sputi. La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, è stata contestata oggi a Livorno come si vede in un video postato sulla sua pagina Facebook. Dopo aver intonato "Bella Ciao" alcuni manifestanti le hanno intimato di andarsene al grido di "Livorno non vuole i fascisti". 

"A Livorno oggi le due Italie che si confrontano il prossimo 4 marzo: da una parte Fratelli d’Italia che parla con i commercianti, con le persone comuni, di sicurezza, di tutela del piccolo commercio, di identità, di marchio italiano. Dall’altra i soliti quattro deficienti dei centri sociali che quattro giorni fa in branco prendevano a calci un brigadiere dei carabinieri mentre era a terra e che oggi vogliono impedire a me di parlare. Scegliete da che parte stare, italiani. Scegliete se stare dalla parte degli antidemocratici o della democrazia e della libertà", il commento di Meloni in una nota dove parla di aggressione da parte dei centri sociali con sputi, cori e lanci di bottiglie e che non ha potuto ultimare il giro di incontri con i commercianti e i cittadini come previsto dell’agenda degli appuntamenti della giornata. "Ringrazio il lavoro impagabile delle nostre forze dell’ordine che hanno svolto anche oggi un servizio esemplare per fronteggiare i soliti vigliacchi dei centri sociali che volevano impedirmi di passeggiare e incontrare i commercianti", conclude.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Acrobazie e show a Il Tempo: ecco gli Harlem Globetrotters

Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: attimi di paura in via Appia a Roma
"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente