cerca

Il voto nel Lazio

Un ultrà no-vax candidato con Zingaretti

Il governatore a parole è favorevole alla vaccinazione obbligatoria. Ma esclude la lista della Lorenzin e si allea con chi schiera gli anti-scienza

Un ultrà no-vax candidato con Zingaretti

A parole è a favore dei vaccini e della vaccinazione obbligatoria; nei fatti però candida un esponente convintamente no vax in una lista che lo sostiene, quella dei radicali, e caccia la ministra che la vaccinazione obbligatoria l' ha introdotta per legge. È l'ultima giravolta del presidente uscente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, sostenuto da un aspirante consigliere regionale, Davide Tutino, che non fa mistero delle sue posizioni assolutamente contrarie al decreto Lorenzin sulla vaccinazione obbligatoria come requisito per ammettere i bambini all'asilo e a scuola. Tutino non è nuovo alla politica locale. Ha già ricoperto...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda