L’ultima del presidente

La bufala della Boldrini anti-casta

Franco Bechis

Sostiene di aver tagliato costi e privilegi: non è vero. Rivendica: ho lavorato nei posti difficili del Pianeta. Guadagnando 100mila euro

La presidentessa uscente della Camera, Laura Boldrini, abituata a fare bacchettate a tutti, si è risentita ieri quando intervenendo a Radio popolare qualcuno deve averla accusata di fare parte della casta, la signora ha sbattuto gli occhi meravigliata e indignata. «È il mondo alla rovescia», ha reagito la Boldrini. «Per 25 anni ho lavorato nei posti più difficili del pianeta per aiutare le persone. Se poi sono entrata nelle istituzioni io mi onoro di farlo portando dentro i miei valori».

Alla rovescia: la terza carica dello Stato quindi si sente paladina dell'anticasta, una sorta di grillina ante-litteram. Non è cosa nuova, perché la signora in questi anni ha sognato sempre di potere passare alla storia come una sorta di Giovanna D'Arco in perenne battaglia contro gli sprechi pubblici e i «lorsignori». L'unica cosa che le è riuscita però è sostituire«lor Signori», con la «Signora»...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.