Feste e "Olgettine"

Ruby Ter, la procura di Roma chiede il rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi e Mariano Apicella

Enrico Lupino

Rischia di finire alla sbarra per corruzione Silvio Berlusconi. E con lui anche il cantautore napoletano Mariano Apicella per falsa testimonianza. La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per i due nell’ambito dell’inchiesta Ruby Ter e della presunta falsa testimonianza del musicista riguardante le feste a Villa San Martino.

Nel fascicolo dell’accusa è finita la contestata dazione di 157mila euro, avvenuta a Roma secondo l’accusa. Per i pm i soldi sarebbero stati versati da Berlusconi ad Apicella per indurlo, nell’affaire relativo alle “Olgettine”, a non dire quanto accaduto realmente. Il filone Ruby Ter fu spacchettato dai giudici milanesi in sei stralci in altrettanti tribunali. 

Il prossimo 9 maggio in udienza preliminare si deciderà se mandare a processo l’ex premier. 

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.