cerca

partita fra prime donne

Biancofiore: "Boschi a Bolzano sull’A22 dei misteri"

"Dietro la candidatura patti sulla concessione miliardaria? L’accordo politico con la Svp la mette in una posizione sgradevole, borderline"

Biancofiore: "Boschi a Bolzano sull’A22 dei misteri"

Micaela Biancofiore

È una partita tra prime donne. Due «B»: Michaela Biancofiore e Maria Elena Boschi. Bolzano il campo di gioco dove c’è in palio un seggio in Parlamento. La «pasionaria» di Fi gioca in casa, non teme minimamente la renziana di ferro. Tuttavia, per la Biancofiore si gioca «una partita in cui qualcuno ha barato sulle regole e certamente non è Fi».

Di quale regole parla?
«La candidatura di Maria Elena Boschi a Bolzano certifica quanto abbiamo detto da mesi: la legge elettorale il Pd, o meglio Renzi, l’ha scritta per favorire la Südtiroler Volkspartei, ponendo come conditio sine qua non le norme speciali per l’Alto Adige, in modo tale da ricavare due collegi italiani nettamente a favore del Pd. Ma i bolzanini anche di centrosinistra mi conoscono e sanno quanto mi sono battuta e quanto mi batto per la mia comunità, da sempre. Io al posto di Maria Elena non sarei felice di arrivare a Bolzano da raccomandata e da persona che, francamente, non ha idea di quale sia la realtà di questa terra. Ed è pure sconveniente che la candidino a Bolzano».

In che senso?
«I vertici dell’Autostrada del Brennero, i vertici della Cassa di Risparmio di Bolzano, sono gli stessi vertici politici che stanno gestendo le elezioni. Quasi mi dispiace per Maria Elena Boschi che si mette in una condizione non gradevole, borderline tra politica e iniziative economiche sulle quali la stessa politica ha molto interesse. Un ottimo vostro collega ha sintetizzato tutte le competenze che sono passate alla Provincia sotto la regia di Renzi, Gentiloni e Maria Elena Boschi, tra le quali il decreto per la Cassa Rurale di Bolzano. Insomma, è tornare sul luogo dove è stato fatto il colpaccio. È normale che si fa saltare un accordo politico ampio e un intero testo di legge elettorale per lo 0,043 per cento nazionale della Svp. Evidentemente nel patto Pd-Svp ci sono cose diverse da quelle che noi non possiamo leggere».

Esempio?
«Guarda caso arriva una...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari