cerca

LA CITTADINA NATALE DEL DUCE

A Predappio riapre la Casa del Fascio (non ditelo alla Boldrini)

Lo storico edificio diventa un centro di ricerca storica. Il sindaco del Pd Frassineti a Il Tempo: "Ma non chiamatelo museo del regime"

A Predappio riapre la Casa del Fascio (non ditelo alla Boldrini)

«O affrontiamo un periodo storico ripercorrendo fin nei luoghi ciò che è stato, o altrimenti facciamo come con Cartagine: la radiamo al suolo e gettiamo sulla superficie il sale». Predappio, nonostante la tentazione iconoclasta del «boldrinismo» e l’attacco alla libertà di espressione contenuto nella famigerata legge Fiano, non farà la fine di Cartagine: «Bisogna vincere le nostre paure». Parola di sindaco Pd della cittadina natale del Duce che dimostra come in Italia esistono an che iniziative che vengono da sinistra ispirate dal buonsenso. Esattamente quella che riguarda l’ex Casa del fascio di Predappio, dove Benito Mussolini nacque nel 1883, destinata dopo decenni a tornare in vita e a “raccontare” il fascismo - e non solo quello - dalla sua genesi alla fine. Il progetto, sul quale da tempo l’amministrazione comunale della cittadina romagnola (celebre anche per le polemiche riguardanti il pelegrinaggio continuo di nostalgici e curiosi, dato che qui si trovano le...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • teo

    paf

    14:02, 22 Ottobre 2017

    Speriamo che la Boldrini e Fiano questa volta non rompono i coglioni.

    Rispondi

    Report

.tv

Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino

A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello
Ostia, giornalista aggredito da Roberto Spada
Matteo Salvini a Il Tempo: "Il campo di via Salone va eliminato"