cerca

CASTA ITALIA

Una parola di troppo e la Boldrini ti rovina

La presidente della Camera: "Denuncerò gli autori dei commenti offensivi su internet". Ma già in passato chi si era permesso di contrariarla aveva poi passato i guai

La Boldrini del prima i migranti ora scopre i poveri italiani

Lo screenshot pubblicato su Facebook

Premessa: nessuna indulgenza agli odiatori del web, ai distributori in serie di insulti e minacce, gli auguratori professionali di morte, disgrazie e violenze di ogni tipo per chi non vede il mondo come loro. Nessuna indulgenza da qualunque parte si collochino e per qualunque tema essi esprimano il loro (non) pensiero. Ieri la Presidente della Camera Laura Boldrini ha pubblicato su Facebook lo screenshot di alcuni commenti che riceve ai suoi post. Roba irripetibile e indigeribile. A corredo ha messo un lungo testo, di cui proponiamo un estratto: "Adesso basta. Il tenore di questi commenti ha superato il limite consentito. Ho deciso che d’ora in avanti farò valere i miei diritti nelle sedi opportune. Ho riflettuto a lungo se procedere o meno in questo senso, ma dopo quattro anni e mezzo di quotidiane sconcezze - prosegue la Terza Carica dello Stato - minacce e messaggi violenti ho pensato che avevo il dovere di prendere questa decisione come donna, come madre e come rappresentante delle istituzioni". E si domanda: "Come posso chiedere ai nostri giovani di non soccombere e di denunciare i bulli del web se poi io stessa non lo faccio?". 

Da come Laura Boldrini ha scritto nel post di ieri, sembra quasi che lei abbia taciuto per quattro anni e mezzo sui continui insulti e minacce che le vengono rivolti via Facebook, e che nulla sia mai accaduto sul tema. Ma non è esattamente così, considerando che già lo scorso 25 novembre, giornata europea contro la violenza sulle donne, pubblicò una selezione dei "messaggi tra quelli insultanti ricevuti nell'ultimo mese. Ho deciso di farlo anche a nome di quanto vivono la stessa realtà ma non si sentono di renderla pubblica e la subiscono in silenzio. Ho deciso di farlo perché troppe donne...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Saverio

    Gpallav

    09:09, 25 Agosto 2017

    Nessuno nega il sacrosanto diritto della Boldrini di esprimere da cittadina e da deputata, peraltro di una camera eletta con legge incostituzionale e il cui mancato scioglimento resta un grave vulnus per la democrazia sostanziale, bensì il diritto del presidente della camera di esorbitare dalle sue funzioni tramutando il suo scranno in comodo pulpito per propagandare le teorie del suo personale partito. Ciò che rende intollerabile la Boldrini è sua la pretesa di unire nella sua stessa persona il ruolo istituzionale e di ideologa di parte facendo scudo a questa con quello con l'arroganza di chi pretende di conferire alle proprie idee di parte l'aurea dell'ovvietà e dell'insindacabilità in quanto proferite in nome dell'intera nazione dalla terza carica dello stato

    Rispondi

    Report

  • Felix

    Samson

    22:10, 19 Agosto 2017

    Cosa????

    Non rovina proprio nessuno! Intanto ho letto che sarà Sgarbi a denunciarla. Il motivo? : "offende il nostro sentimento religioso".

    Rispondi

    Report

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta