cerca

CASTA ITALIA

Un milione al mese per i viaggi dei deputati

Più di 14 milioni l’anno per i voli e i treni degli onorevoli. La metà per i senatori. I permessi Ztl costano 400 mila euro all’anno. Poi ci sono i soldi per Ncc e sosta

Un milione al mese per i viaggi dei deputati

I trasporti dei deputati ci costano un milione al mese. Nonostante le proteste, le denunce verso la "casta" e un clima che negli ultimi anni ha messo all’angolo i parlamentari, i privilegi sono ancora molti. E se da qualche anno è scoppiata la guerra alle auto blu che sono state censite, messe in vendita su internet, alcune rottamate, i deputati continuano a usufruire ancora di tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale. Non solo. Ci sono anche altri "piccoli" privilegi, somme che vengono elargite a ogni parlamentare a forfait e non come rimborso a seguito di ricevute, come funzionerebbe in ogni azienda italiana. 

Per i trasferimenti dal luogo di residenza all'aeroporto più vicino e tra l'aeroporto di Roma-Fiumicino e Montecitorio, infatti, è previsto un rimborso spese trimestrale pari a 3.323,70 euro, per il deputato che deve percorrere fino a 100 km per raggiungere l'aeroporto più vicino al luogo di residenza, e a 3.995,10 euro se la distanza da percorrere è superiore a 100 km. Tutto questo ha un costo molto elevato e lo si evince dai bilanci di Camera e Senato, dove, nonostante le "cure dimagranti" imposte dai rispettivi presidenti, gli spostamenti di deputati e senatori rappresentano ancora una corposa voce di spesa nei documenti contabili. Partiamo da Montecitorio...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni