cerca

IL GRAN MAESTRO DEL GOI

Bisi: "Con i massoni Banca Etruria andava bene. Poi sono arrivati i politici"

Bisi: "Con i massoni Banca Etruria andava bene. Poi sono arrivati i politici"

Finché Banca Etruria era presieduta e gestita dal nostro fratello Elio Faralli, vale a dire fino al 2004, era considerata un istituto in crescita... poi quelli che la ereditarono, che erano bischeri e non massoni, l’hanno portata alla crisi». Stefano Bisi, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, risponde così alle parole dell’ex direttore del «Corriere della sera» Ferruccio de Bortoli che nel libro «Poteri forti (o quasi)» ipotizza un ruolo della massoneria nel crollo della banca di Arezzo. Che peraltro proprio dai massoni fu fondata nel lontano 5 gennaio 1882 quando si chiamava «Banca Mutua Popolare Aretina».

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni