cerca

VELENI A SINISTRA

Scissione Pd, l'ultimatum di Emiliano: "Renzi ci ascolti o partito con Pisapia"

Il governatore pugliese dopo la telefonata con il segretario: "Spero che valuti le mie idee. Se provoca la spaccatura è responsabile di un disastro"

Scissione Pd, l'ultimatum di Emiliano Renzi ci ascolti o partito con Pisapia

Governatore Michele Emiliano, c’è una canzone che sembra fatta proprio per il Pd, "Se telefonando". Non crede?
"Mi ha chiamato Matteo Renzi. Alle 13. Avevo scritto su Facebook dopo il fuorionda di Delrio che era mia intenzione sentirlo... Ero in presidenza a lavorare per la Puglia. Ci siamo confrontati e il mio auspicio è che tenga conto di questo scambio, franco, di idee nei prossimi sviluppi". (Emiliano, nella conversazione con il segretario del Pd, ha illustrato la sua visione, immaginando il coinvolgimento di tutto il partito - unito - nella campagna per le amministrative di primavera e postulando le primarie dopo l’estate; Renzi ha preso atto dell’appello del presidente pugliese, ma sulla tempistica per l’elezione del nuovo leader le distanze tra maggioranza e minoranza restano immutate).

Nel palazzo della presidenza regionale, sul lungomare Araldo di Crollalanza, Emiliano è concentrato sulla doppia sfida del governo territoriale (dove si registrano crescenti scintille con il M5s), e della querelle nazionale Pd, dove ha posto sul tavolo la sua possibile candidatura a segretario.

Il Pd è sull’orlo di una scissione?
"La soluzione per evitare il peggio c’è. Ma...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni