cerca

CASO NOMINE A ROMA

"Beppe cacciala". "No, è un trappolone". La polizza della Raggi spacca il Movimento

Firme false del MoVimento 5 Stelle alle comunali di Palermo Grillo: gli indagati si sospendano

Beppe Grillo

Finora il popolo grillino le ha perdonato tutto ma il caso della polizza vita dell'ex caposegreteria del Campidoglio Salvatore Romeo di cui lei, la sindaca di Roma Virginia Raggi, è beneficiaria, ha colpito molti nella base del Movimento 5 Stelle. E così sul blog di Beppe Grillo da ieri sera piovono commenti sul caos romano mentre il Campidoglio traballa e nella home page del sito campeggia un articolo sull'instabilità politica della Libia.

"Povero Beppe... dovrai ricambiare il codice etico. Sotto le 50.000 euro  di bustarelle non si rischia l'espulsione", scrive un utente del blog del capo politico di M5S. Il tono è questo: "Presuntuosa, pasticciona ed ingenua si sapeva già. Ma si diceva: è onesta! Ora mi sa che salta fuori che è pure disonesta"- "Ma queste polizze nessuno le ha firmate?", si chiedono i grillini, e qualcuno è rassegnato alla "normalizzazione" del Movimento: "Il problema non è la polizza ma la promozione con stipendio subito quadruplicato: ma stiamo scherzando? Anche il M5S si sta adeguando al sistema politico, alle beghe interne trascurando il popolo ma per lo meno è più divertente in quanto sono le donne a scannarsi". E così qualcuno chiede: "Beppe buttala fuori, prima che distrugga il movimento".

Non la pensano tutti così. In molti vedono lo scandalo romano come la prova ulteriore di una congiura del "vecchio sistema partitico" nei confronti della novità del Movimento: "Siamo sotto attacco concentrico. un bel trappolone a tempo predisposto contro il M5S". 

La sindaca, insomma, indagata per abuso d'ufficio e falso in relazione alla nomina del fratello dell'ex capo del personale del Campidoglio Raffaele Marra, Renato, alla direzione del dipartimento Turismo, e per questo interrogata ieri sera per otto ore dai pm di Roma in una caserma del Tuscolano, sarebbe al centro di una trappola politico-giudiziaria. "Beppe, devi difendere Virginia insieme a tutto il Movimento. Stanno cercando di assassinarla per poi rovinare tutti noi - scrive un utente - Sull'onestà di Virginia ci metto la mano sul fuoco". 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

De Luca ci ricasca e chiama "chiattona" la consigliera grillina

Dentro Westminster, il panico durante l'attentato di Londra
Londra, dopo l'attacco a Westminster turisti bloccati per ore sul London Eye
L'ultima verità di Francesco Schettino: "Sono rimasto sulla  Costa Concordia fino all'ultimo minuto"