cerca

LA BATTAGLIA SUI DIRITTI

Le unioni civili sono legge, ecco cosa cambia

Le Unioni civili sono legge, ecco cosa cambia

Le unioni civili ora sono legge. Il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame definitivo, i tre decreti legislativi che adeguano le norme dell'ordinamento dello stato civile. Ecco cosa prevede la legge sulle unioni civili

Il testo per le unioni civili tra persone dello stesso sesso:

- L'unione civile tra persone dello stesso sesso è costituita da due persone maggiorenni dello stesso sesso. C'è la possibilità di stipulare comunione dei beni o di optare per la separazione dei beni.

- I diritti e doveri derivanti dall'unione civile omosessuale, sono disciplinati sulla falsariga dell'art. 143 (diritti e doveri reciproci dei coniugi) del codice civile sul matrimonio (ad eccezione dell'obbligo di fedeltà).

- C'è, in particolare, obbligo reciproco all'assistenza morale e materiale, alla coabitazione e al contributo ai bisogni comuni, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale e casalingo.

- È prevista la reversibilità in caso di decesso di una delle parti

- Sullo scioglimento dell'unione civile, viene ripresa gran parte della normativa relativa alle cause di divorzio. Saranno applicabili le discipline acceleratorie della separazione e dello scioglimento del matrimonio (negoziazione assistita, procedura semplificata davanti al sindaco quale ufficiale di stato civile).

- Se, dopo la rettificazione di sesso, i coniugi manifestano la volontà di non sciogliere il matrimonio o non cessarne gli effetti civili, questo si trasforma automaticamente in unione civile tra persone dello stesso sesso.

Le convivenze di fatto per coppie eterosessuali. Sono considerati conviventi di fatto due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale e coabitanti e aventi dimora abituale nello stesso comune.

- Sono estesi ai conviventi di fatto alcune prerogative dei coniugi. Tra gli altri: diritti previsti dall'ordinamento penitenziario, di visita e di accesso ai dati personali in ambito sanitario; alla facoltà di designare il partner come rappresentante per l'assunzione di decisioni in materia di salute e per le scelte sulla donazione di organi; diritti sulla casa di abitazione.

- I partner possono stipulare un contratto di convivenza, attraverso il quale disciplinare i loro rapporti patrimoniali.

- Il contratto di convivenza si risolve in caso di morte; di recesso unilaterale o di accordo tra le parti; in caso di matrimonio o unione civile tra i conviventi o tra un convivente e un terzo.

- Alla cessazione della convivenza di fatto potrà conseguire il diritto agli alimenti in capo ad uno dei due partner.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • mauro

    mattetti

    18:06, 15 Gennaio 2017

    IL MATRIMONIO E' UNA COSA SERIA...

    Le unioni, cosiddette civili, ma sicuramente di una incivilta', pari solamente alla pervesione, che le ha alimentate e da chi, sono state alimentare, NON possono considerarsi alla stessa stregua del MATRIMONIO TRA UN UOMO ED UNA DONNA, i quali, uniscono così, le loro vite ed i loro amori, allo scopo di formare una FAMIGLIA degna della NATURA che li ha messi al mondo, prolificando ed amando. Andare contro la Natura, e' certamente, andare contro Dio. Il Nostro Padre Onnipotente, si rivoltera' da un'altra parte, ogni volta che sulla Terra, questi innaturali esseri si accoppieranno e promisquamente si sodomizzeranno! Appunto, Sodoma e Gomorra, ci ricorda la fine, destinata a fare, di questa perversa categoria, che altri non e'. Ed il Papa gesuita Bergoglio, farebbe bene a modificare le sue sprovvedute parole "CHI SONO IO GIUDICARE", che tanto male, hanno provocato nelle menti degli omosessuali civili, militari e politici di tutta la Terra! Ma, se uno come lui, preposto a perdonare i peccati, si rivolta dall'altra parte, cosa si deve pensare? Il Cattolico e' sbalordito e distrutto!!!!! Si ravvedino tutti, civili, militari, clero e politica, perche' Nostro Signore Onnipotente, e' Infinitamente Buono e Misericordioso, ma........

    Rispondi

    Report

  • luigi

    condemi

    11:11, 15 Gennaio 2017

    Grazie , Alfano.

    Quell'eccezione dell'obbligo di fedeltà è un lurido parto di Angelino Alfano. Contrario alle Unioni Civili ha pensato di ridicolizzarle . Ma ridicolo s'è dimostrato solo lui.

    Rispondi

    Report

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni