cerca

POLITICA & LAVORO

Frasi contro i giovani che emigrano: anche il Pd vuole sfiduciare Poletti

Nel mirino il figlio del ministro direttore di un giornale che ha preso dallo Stato mezzo milione di euro

Frasi contro i giovani che emigrano: anche il Pd vuole sfiduciare Poletti

La protesta dei precari al Ministero del Lavoro

Un biglietto di sola andata per "quel paese" intestato a Giuliano Poletti, ministro del Lavoro. Non si arresta la furia delle polemiche attorno alla gaffe del responsabile del dicastero che ha parlato contro  i giovani costretti a lasciare l'Italia in cerca di impiego e dignità. Ieri contro di lui un gruppo di giovani precari ha preparato e consegnato il provocatorio biglietto ferroviario. E l'ultimatum al ministro felice di "togliersi dai piedi" i giovani emigranti dopo Lega, Sinistra Italiana, MoVimento Cinque Stelle, arriva anche dallo stesso Pd.

"Via i voucher o sfiducia". Si intitola cosi' la lettera aperta inviata da Roberto Speranza, deputato della minoranza del Partito democratico, al suo ministro, pubblicata sul suo blog sull'Huffington post. "Se vuoi dimostrare" che la frase sui giovani italiani che vivono all'estero" è solo un incidente hai una strada maestra per farlo, nella discussione che si terrà sulla tua mozione di sfiducia individuale". E ancora: "Credo che un'esternazione errata possa capitare a tutti. E le scuse sono sicuramente un segno positivo di umiltà. Un ministro si può sfiduciare solo per una frase sbagliata? Alcuni pensano di sì. Io non ne sono convinto. Forse è solo propaganda. Ma quello di cui invece sono molto convinto è che il ministro del Lavoro non può continuare a non vedere che nel fiume di questa nuova precarietà stiamo perdendo un'intera generazione. E questo sì che varrebbe la sfiducia", ha aggiunto ancora Speranza.

Gli ultimi dati sui voucher ("una nuova forma inaccettabile di precarietà"), "sono drammatici e contraddicono gli intenti del Jobs act" e ora governo e parlamento devono "porvi subito rimedio". "Ti scrivo per chiederti un'iniziativa immediata. In Parlamento c'è gia' un buon testo base firmato da tutto il gruppo Pd in commissione lavoro e di cui è relatrice l'onorevole Patrizia Maestri. Non si puo' aspettare un solo giorno in più".

Intanto sui social infuriano gli attacchi al figlio di Poletti, Manuel, 42 anni, giornalista e direttore di un settimanale delle Coop che ha ricevuto mezzo milione di euro di contributi pubblici. Lui, recitano i continui attacchi "non ha certo bisogno di emigrare".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Raffaele

    Di Zenzo

    18:06, 24 Dicembre 2016

    Ministro del Lavoro Giuliano Poletti

    (Dis)norevole Ministro Poletti: Se lei ha un grammo di dignita', per favore, si levi dai piedi e si dimetta immediatamente. I giovani che lasciano l"Italia per lavoro sono il meglio dell'Italia e fanno onore all'Italia in tutti i campi di lavoro in cui si inseriscono. Inoltre difendono e aiutano l'economia italiana in molti settori: Importano e comprano formaggi, salami, panettoni, scarpe, vestiti, auto... MADE IN ITALY. Ministro Poletti, per 40 anni ho insegnato Italiano e Latino in alcune scuole di Chicago. Per 40 anni ho onorato, difeso, diffuso la lingua e cultura italiana. Nelle aule scolastiche vivono Virgilio, Cicerone, Giulio Cesare, Dante, Petrarca, Michelangelo, Leonardo, Raffaello, Galileo, Machiavelli, I Medici, Leopardi, Verdi, Manzoni, Verga, De Sanctis, Mazzini, Garibaldi, Meucci, Santa Francesca Cabrini, la piccola suora che ha costruito 67 scuole, ospedali, Orfanotrofi. Roma, Firenze, Venezia, Milano, Napoli, Pompei, Pisa, Caserta, Ravenna... sono mete di visite reali e virtuali. Ministro Poletti, Lei sa che la piu' bella parola italiana in America e' AMERICA? sa che lo scultore della statua della Liberta' e' di origine italiana? sa che la faccia della Statua della Liberta' rappresenta una faccia italiana, la mamma italiana dello scultore Bartholdi? Lei sa che il miglior dottore americano di tumori al cervello e' Dottor Francesco Cerullo di Chicago? Ministro Poletti, sa che l'emigrazione ha salvato e salva l'Italia dalla fame e dalla miseria? Raffaele

    Rispondi

    Report

    • Marco

      Pognante

      15:03, 01 Gennaio 2017

      A parte il fatto che lo scultore Auguste Bartholdi, nato a Colmar, figlio di Jean Charles e Augusta Charlotte Beysser é di origini e nazionalita' francesi, Lei afferma di aver passato 40 ad insegnare all'estero, non vedo dunque perché i giovani di oggi non dovrebbero fare la stessa cosa. Che l'Italia non prometta molto ai giovani é purtroppo un triste fatto, che pero' vale da sempre perché nella storia degli ultimi secoli sono moltissimi gli italiani partiti all'estero, me compreso. E' sempre stata una prerogativa italiana l'emigrazione. Certo é triste che molti non abbiano scelta e questo é il vero problema, se poi pensiamo ai nostri politici allora peggio che mai. Pero' non siamo i soli ad emigrare e apparentemente oggi é cosi' che funziona. Per quel che mi riguarda, sono contento di essermene andato.

      Rispondi

      Report

.tv

De Luca ci ricasca e chiama "chiattona" la consigliera grillina

Dentro Westminster, il panico durante l'attentato di Londra
Londra, dopo l'attacco a Westminster turisti bloccati per ore sul London Eye
L'ultima verità di Francesco Schettino: "Sono rimasto sulla  Costa Concordia fino all'ultimo minuto"